3 marzo 2008 / 09:58 / 10 anni fa

Borsa Milano riduce calo grazie a rimbalzi tecnici, Alitalia -4%

MILANO, 3 marzo (Reuters) - Borsa Milano riduce leggermente la flessione di oltre l‘1% inziale, grazie al recupero tecnico di alcuni titoli.

Il sentiment rimane comunque negativo, dopo gli ultimi dati macroeconomici usciti negli Usa, tutt‘altro che rassicuranti sull‘andamento della prima economia al mondo, e le nuove cattive notizie sul fronte del credito della scorsa settimana.

Poco prima delle 11, l‘S&P/Mib .SPMIB è in calo dell‘1,04%, il Mibtel .MIBTEL perde lo 0,98%. Flessione dello 0,66% per l‘indice AllStars .ALLST.

* Rimane pesante ALITALIA AZPIa.MI, che venerdì a mercati chiusi ha annunciato una drastica riduzione della liquidità a disposizione. Il titolo perde sempre intorno al 4% toccando nuovi minimi con volumi nella media giornaliera.

* Flessione superiore al 3% anche per MEDIASET <MS.MI<, declassata da un broker, riferiscono i dealer.

* FINMECCANICA SIFI.MI in cima al paniere principale grazie a Credit Suisse che ha rivisto al rialzo il target price a 32 da 28 euro, ben sopra le attuali quotazioni.

* Recupera AUTOGRILL (AGL.MI), venerdì pesante. Oggi scade il termine per le offerte vincolanti della britannica World Duty Free, società di retail aeroportuale in via di dismissione. Autogrill, secondo indiscrezioni di un mese fa, ha presentato una proposta preliminare.

* Tentano timidi rimbalzi anche POP MILANO PMII.MI, PARMALAT (PLT.MI), MONDADORI (MOED.MI).

* Si sgonfiano i titoli utility ed energia dopo un avvio discreto. ENI (ENI.MI) negativa. Venerdì sera ha annunciato un accordo per il petrolio del Venezuela.

* Tra i titoli in netto calo, anche FIAT FIA.MI che fa peggio dello stoxx .SXAP. Fiat è scesa sotto i 14 euro. Oggi pomeriggio il ministero dei Trasporti comunicherà le immatricolazioni a febbraio.

* TELECOM (TLIT.MI) negativa in linea con lo stoxx .SXKP. Nel weekend prime indiscrezioni stampa sul piano industriale che verrà presentato al mercato venerdì.

* Cede quasi il 2% IMPREGILO IPGI.MI, dopo il rinvio a giudizio della società e di alcuni ex manager nell‘ambito dell‘inchiesta per i rifiuti in Campania.

* Vivace TISCALI (TIS.MI), da tempo oggetto di speculazioni sulla possibile vendita dell‘Isp sardo.

* Tra i minori brilla CREDITO BERGAMASCO, con scambi pari alla media di un‘intera seduta.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below