7 dicembre 2009 / 12:15 / tra 8 anni

Borsa Milano recupera parte perdite, intonazione ancora debole

MILANO, 7 dicembre (Reuters) - Piazza Affari recupera parzialmente sulle perdite della prima parte di mattinata, confermando però l‘intonazione debole. La giornata prosegue su volumi decisamente bassi, con l‘attività fortemente condizionata dalle festività.

La tendenza negativa è peraltro diffusa in tutto il resto d‘Europa, con ribassi simili a quello della piazza milanese.

“La giornata dovrebbe continuare sulla falsariga di questa mattina”, osserva un trader. “Non si attendono eventi importanti in grado di far cambiare la tendenza, anche il discorso di Bernanke arriverà a mercati chiusi”.

Poco prima delle 13,00 l‘indice FTSE Mib .FTMIB cede lo 0,42%, l‘AllShares .FTITLMS lo 0,38% e il MidCap .FTITMC lo 0,08%. Volumi intorno a 610 milioni di euro.

A Wall Street intanto i futures sugli indici principali muovono in territorio negativo in attesa dell‘apertura.

* Deboli in generale i bancari, intorno al punto percentuale di ribasso POPOLARE MILANO BAPO.MI e INTESA SANPAOLO (ISP.MI), che ignora l‘incremento di target price da parte di Evolution Securities. I giudizi favorevoli di Fbr Capital Markets sostengono invece UBI (UBI.MI) e MONTEPASCHI (BMPS.MI), che si staccano dalla media e registrano moderati rialzi.

* Ancora in netto calo FIAT FIA.MI, penalizzata secondo un trader dallo scarso entusiasmo per la cautela espressa dall‘AD Sergio Marchionne rispetto ai margini operativi conseguibili in Europa. Il Lingotto non riesce ad agganciarsi alla tenuta del settore a livello europeo .SXAP, unico a mostrare un andamento positivo nel vecchio continente.

* Tiene senza brillare STM (STM.MI), con un trader che cita le buone notizie dal mercato dei chip come boa che tiene a galla il titolo del gruppo italo-francese.

* Allunga il passo GEOX (GEO.MI), ora sopra al punto percentuale di rialzo, dopo l‘ottimismo rivelato ieri attraverso la stampa sulle prospettive di crescita future e sull‘andamento della stagione natalizia.

* Ancora meglio fa CAMPARI (CPRI.MI), senza però che vengano segnalati particolari spunti in proposito da Piazza Affari.

* Buono l‘andamento delle utilities, con TERNA (TRN.MI), ENEL (ENEI.MI), SNAM RETE GAS (SRG.MI) tutte intorno o poco sopra la soglia della parità, mentre resta indietro A2A (A2.MI) con un calo intorno allo 0,7%.

* Tra i titoli fuori dal listino principale, sospeso in asta di volatilità con un teorico +18% MONDO HOME ENTERTAINMENT MHE.MI, su cui però non giungono notizie particolari. Bene anche FINARTE CASA FCDI.MI a +7% e SOGEFI (SGFI.MI) a +6%.

* Cedono significativamente invece ACQUE POTABILI ACP.MI, IT WAY (ITWY.MI) - che ha diffuso risultati negativi per l‘esercizio al 30 settembre - ed EUTELIA EUT.MI.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below