24 novembre 2009 / 12:05 / 8 anni fa

Borsa Milano ancora debole dopo breve recupero su dati Germania

MILANO, 24 novembre (Reuters) - Dopo la rapida risalita fino alla parità, seguita ai dati incoraggianti in arrivo dalla Germania e alla reazione delle altre borse europee, Piazza Affari torna a mostrare segni di incertezza.

La fiducia degli imprenditori tedeschi a novembre, rivelatasi superiore alle attese, lascia comunque una traccia nei mercati, che mostrano una maggiore tenuta rispetto ai primi scambi di stamattina. A Milano si riprendono i bancari, molto più tonici dei loro corrispettivi sulle altre piazze continentali.

“L‘aggiornamento dalla Germania ha innescato un recupero che però non è riuscito ancora a consolidarsi”, commenta un trader. “Ora bisogna vedere che dati arriveranno dagli Stati Uniti e se Wall Street proverà ad andare a chiudere bene questa settimana corta del Thanksgiving”.

Poco prima delle 13,00 l‘indice FTSE Mib .FTMIB perde lo 0,26%, l‘AllShares è in calo dello 0,27% .FTITLMS e il MidCap .FTITMC dello 0,17%.

* Rapidi a tornare in carreggiata i bancari, con INTESA SANPAOLO (ISP.MI), POPOLARE MILANO PMII.MI e MEDIOBANCA (MDBI.MI) che seguono da vicino i più tonici MONTEPASCHI (BMPS.MI) e BANCO POPOLARE BAPO.MI, questi ultimi rispettivamente a +1,8% e +1%. Il rialzo del gruppo toscano fa leva sull‘imminente cessione di 50 sportelli a Intesa. Banco Popolare gode invece del consolidamento in vista del Core Tier 1 attraverso il bond convertibile e la ristrutturazione di BANCA ITALEASE BIL.MI (+3%).

Non ce la fa UNICREDIT (CRDI.MI), che viaggia in parallelo alle banche europee .SX7P verso il punto percentuale in ribasso.

* Allunga il passo PIRELLI PECI.MI +2% circa. Morgan Stanley ne incrementa il target price del 16% citando l‘outlook positivo per i volumi nell‘ultimo trimestre e nei prossimi due anni, soprattutto grazie alla crescita del mercato sudamericano.

* Anche a fronte della parziale inversione di tendenza, restano in positivo i titoli difensivi, a cominciare da A2A (A2.MI), SNAM RETE GAS (SRG.MI) e ATLANTIA (ATL.MI). Piatta TERNA (TRN.MI).

* Restano in rosso blue chips come FIAT FIA.MI, ENI (ENI.MI) ed ENEL (ENEI.MI), tutte peggiori dei rispettivi settori a livello europeo, dove l‘auto .SXAP è in lieve rialzo e l‘energia .SXEP appare poco mossa.

* Continuano le prese di beneficio sui titoli più vivaci durante il rally di ieri, come TENARIS (TENR.MI), IMPREGILO IPGI.MI e BUZZI UNICEM (BZU.MI).

* Pimpante LUXOTTICA (LUX.MI), che un operatore vede beneficiare di un buon posizionamento sui vivaci mercati asiatici.

((Redazione Milano, Reuters Messaging: francesco.segoni.reuters.com@reuters.net, +39 02 66129814, milan.newsroom@news.reuters.com))

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below