23 novembre 2009 / 12:03 / tra 8 anni

Borsa Milano laterale dopo buon inizio, attesa dati Usa

MILANO, 23 novembre (Reuters) - Piazza Affari si stabilizza su guadagni nell‘ordine del punto percentuale, muovendosi lateralmente dopo aver messo a segno un parziale recupero sulle perdite della scorsa settimana.

La fase attendista appare legata all‘attesa dei dati sul manifatturiero Usa di ottobre, che saranno diffusi alle 14,30 dalla Federal Reserve di Chicago, e soprattutto dell‘aggiornamento dal mercato immobiliare americano alle 16,00.

“I mercati saranno molto attenti al dato sulle vendite di case esistenti negli Stati Uniti”, conferma un operatore di borsa. “La tendenza a un progressivo miglioramento si è interrotta bruscamente con il dato inaspettatamente negativo sui nuovi cantieri aperti della scorsa settimana, per questo oggi c’è molta attesa”.

Poco prima delle 13,00 l‘indice FTSE MIb .FTMIB sale dello 0,95%, l‘AllShares FTITLMS guadagna lo 0,92% e il MidCap .FTITMC l‘1,02%.

Tra i singoli titoli:

* Prosegue il rialzo oltre il 2% di FIAT FIA.MI, che secondo un trader aveva pagato pesantemente il declassamento da parte di Ubs venerdì scorso e ora “sta recuperando sul resto del settore”. Non pesa invece la rimozione del Lingotto dalla “focus list” da parte di Credit Suisse, mentre l‘intero settore auto europeo .SXAP cresce intorno al 2% dopo il parere dell‘agenzia Fitch, che vede nel comparto “segnali di stabilizzazione”.

* Si rafforza sopra al 2% anche MEDIASET (MS.MI), che incassa l‘innalzamento di target price da parte di Bernstein e - dicono da Piazza Affari - di altri broker. Il miglioramento è legato alle prospettive di crescita della piattaforma Premium, che secondo Bernstein sta guadagnando quote di mercato ai danni di Sky.

* Buon andamento dei titoli media ed editoria in generale, con RCS MEDIAGROUP (RCSM.MI) e SEAT PAGINE GIALLE PGIT.MI sopra ai due punti percentuali di rialzo e MONDADORI (MOED.MI) poco sotto.

* Sempre molto vivaci i cementieri con BUZZI UNICEM (BZU.MI) e ITALCEMENTI ITAI.MI, mentre fuori dal listino principale continua l‘altalena di CEMENTIR (CEMI.MI), passata più volte dal positivo al negativo e viceversa.

* Perdono vigore ma restano in positivo i bancari, a dispetto dell‘allarme dell‘Abi sulle sofferenze nella prima metà del 2010. Sempre bene UNICREDIT (CRDI.MI) e BANCO POPOLARE BAPO.MI, cresce MONTEPASCHI (BMPS.MI), stabili INTESA SANPAOLO (ISP.MI), MEDIOBANCA (MDBI.MI) e POPOLARE MILANO PMII.MI.

* ENI (ENI.MI) lima i guadagni e si assesta sul +1,3%, dopo l‘annuncio dell‘accordo per l‘acquisto di parte dei giacimenti della britannica Heritage Oil HOIL.L in Uganda per 1,5 miliardi di dollari.

* Ancora molto toniche TENARIS (TENR.MI) e LUXOTTICA (LUX.MI), senza che dalla Borsa vengano segnalate novità particolari su questi titoli.

* Non riescono a partire le utilities, con TERNA (TRN.MI), A2A (A2.MI), SNAM (SRG.MI) tra l‘andamento invariato e negativo.

* Tra i titoli fuori dal paniere principale, l‘Opa di BH Holding lancia Sorin SORN.MI a +4%. Sale anche BIANCAMANO (BIAN.MI), sull‘ottimismo per il piano industriale presentato la scorsa settimana.

* Crolla invece ACQUE POTABILI ACP.MI, che cede circa 20 punti percentuali dopo il rally prolungato seguito all‘approvazione del decreto sulla liberalizzazione dei servizi idrici.

((Redazione Milano, Reuters Messaging: francesco.segoni.reuters.com@reuters.net, +39 02 66129814, milan.newsroom@news.reuters.com))

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below