January 10, 2020 / 11:18 AM / 13 days ago

Mediaset, Vivendi voterà no a modifiche statuto MFE - rappresentante legale

COLOGNO MONZESE, 10 gennaio (Reuters) - Vivendi si oppone al progetto di Mediaset di creazione di un broadcaster pan-europeo con motivazioni pretestuose che rischiano di condannare l’emittente al declino.

Lo ha detto il presidente di Mediaset Fedele Confalonieri nel corso dell’assemblea su alcune modifiche statutarie di MediaForEurope, la holding olandese che sarà il perno del nuovo gruppo pan-europeo.

“Vivendi non propone un progetto industriale alternativo ma soltanto immobilismo che rischia di portare la società al declino”, ha detto Confalonieri.

Il presidente Mediaset ha aggiunto che le modifiche proposte oggi in assemblea vanno nella direzione di una maggior tutela dei soci di minoranza.

Vivendi in assemblea tramite il suo rappresentante legale ha ribattuto che le modifiche “si limitano a eliminare proposte dello statuto palesemente illegittime che prendevano di mira” il gruppo francese.

Vivendi voterà no alle modifiche proposte, ha aggiunto.

Oggi il Cda di Mediaset ha ammesso Vivendi in assemblea consentendole di votare ma ha escluso Simon Fiduciaria, il trust a cui il gruppo francese ha conferito due terzi della sua quota su indicazione dell’AgCom.

Elvira Pollina, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, Sabina Suzzi

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below