July 12, 2019 / 12:01 PM / 4 months ago

UniCredit, subholding per attività estere tema in caso M&A, non urgente - Saccomanni

MILANO, 12 luglio (Reuters) - La creazione di una subholding per raccogliere le partecipazioni estere, per UniCredit è un tema che potrà essere oggetto di riflessione in caso di operazioni straordinarie ma non è una questione urgente.

Lo ha detto il presidente Fabrizio Saccomanni intervistato da Cnbc a margine dell’assemblea Abi.

“È un tema che potrà essere oggetto di riflessione nel caso ci dovessero essere operazioni di carattere straordinario”, ha detto Saccomanni.

“Non vedo elementi di urgenza”, ha aggiunto.

Secondo quanto riferito da fonti a inizio settimana, UniCredit sta cercando un adviser per rivedere la struttura societaria in modo da rafforzare il profilo europeo della banca e migliorare le condizioni di funding, separando le attività estere da quelle italiane.

In maggio UniCredit ha annunciato alcune misure finanziarie in vista del nuovo business plan al 2023 che sarà annunciato a dicembre.

(Elvira Pollina)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below