February 11, 2013 / 2:18 PM / 6 years ago

Ftse Mib, autonomia controllori interni dubbia in quasi 1/3 casi -studio

MILANO, 11 febbraio (Reuters) - Su 116 sindaci e 75 consiglieri di sorveglianza di società componenti l’indice Ftse Mib si possono avanzare dubbi sull’effettiva indipendenza di quasi un terzo (32,5%): del 26% dei presidenti del collegio sindacale (9), del 27% dei sindaci effettivi (22) e di 31 consiglieri di sorveglianza.

E’ quanto risulta da un’analisi dei criteri di indipendenza dei controllori interni condotta da Frontis Governance, proxy advisor interamente focalizzato sul mercato italiano.

Lo studio muove dalla considerazione che i recenti scandali finanziari - l’ultimo in ordine di tempo è quello che ha investito Mps - hanno messo a nudo una carenza di controlli prima interni che esterni. Questi ultimi, infatti per loro natura, hanno una possibilità di intervento solo a posteriori.

“Quello che noto in Italia è un’enorme commistione di interessi che supera di gran lunga quella di qualsiasi altro paese europei”, ha detto a Reuters Sergio Carbonara, curatore dello studio oltre che fondatore di Frontis Governance.

Tra i fattori di preoccupazione più frequenti lo studio cita la durata delle cariche all’interno dello stesso gruppo - aspetto che ha riguardato 22 consiglieri di sorveglianza, 11 sindaci e 3 presidenti - i compensi eccessivi (11 sindaci e 2 presidenti) e l’eccessivo numero di incarichi presso società collegate (10 sindaci, 3 presidenti e 1 consigliere di sorveglianza).

“Forti connessioni con gli azionisti di controllo, rapporti professionali continuativi con il gruppo, compensi eccessivi, legami con soggetti che hanno interessi collaterali, non possono non costituire dei fattori di rischio elevatissimi, e per questo andrebbero sempre evitati, indipendentemente che la legge li consenta o meno”, dice lo studio.

A questi si aggiungono altri fattori di rischio quali i legami con istituzioni politiche, l’aver ricoperto la carica di revisore esterno della società prima di essere nominato sindaco e consulenze fornite a società del gruppo.

“In diversi casi, più fattori di preoccupazione sono emersi riguardo allo stesso sindaco”, prosegue lo studio.

L'analisi, disponibile all'indirizzo [here ], ha riguardato sindaci e consiglieri di sorveglianza in carica al 31 gennaio 2013.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below