21 agosto 2008 / 05:52 / 9 anni fa

Dollaro prosegue calo, colpito da prese profitto, rialzo greggio

TOKYO, 21 agosto (Reuters) - Il dollaro punta al ribasso allontanandosi dai massimi di otto mesi toccati contro un paniere di valute concorrenti .DXY, penalizzato dalle prese di profitto degli investitori e dal rialzo dei prezzi del petrolio.

A rendere meno attraente la valuta Usa anche i continui timori che un salvataggio di Freddie Mac e Fannie Mae possa diventare la base di ulteriori rischi per il sistema finanziario.

Il biglietto verde questo mese aveva guadagnato terreno sull‘uscita da parte degli investitori da posizioni che favorivano euro e valute ad alto rendimento, costruite in origine sull‘ipotesi di un bilanciamento tra contrazione negli Usa e crescita dell‘economia globale.

“Il dollaro è colpito dalle prese di profitto dopo il rialzo della scorsa settimana” dice un trader. “Tuttavia il rialzo del greggio non sta aiutando euro e sterlina quanto potrebbe. E’ un‘indicazione dell‘atteggiamento ancora ribassista del mercato circa queste valute”.

L‘euro intorno alle 7,45 italiane è a quota 1,4786/89 dollari da 1,4742 dollari della chiusura Usa di ieri, mentre vale 161,25/28 yen da 161,85 yen. Il dollaro alla stessa ora quota 109,04/06 yen da 109,81 yen dell‘ultima chiusura Usa.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below