14 luglio 2011 / 13:27 / tra 6 anni

Forex, dollaro resta sotto pressione su ipotesi nuovo QE Usa

 NEW YORK, 14 luglio (Reuters) - Dollaro stabile in
deprezzamento su euro, yen e franco svizzero, in scia ai
commenti di ieri del presidente della Fed Ben Bernanke che hanno
acceso la speculazione su una nuova tornata di misure espansive
negli Usa e alla decisione di Moody's di mettere sotto
osservazione il rating del paese per un possibilie downgrade
[ID:nLDE76D04U].
 La debolezza del dollaro si conferma sostanzialmente
immutata anche dopo i dati americani delle 14,30 che hanno visto
- tra gli altri - una piccola riduzione delle richieste
settimanali di sussidi di disoccupazione e una lieve ripresa
delle vendite al dettaglio, in giugno.
 "Abbiamo visto una netta inversione di tendenza sul dollaro
nell'ultimo paio di giorni sulle crescenti aspettative di
ulteriori misure di 'quantitativ easing' e della revisione del
rating Usa da parte Moody's" spiega l'analista di Bank of
Tokyo-Mitsubishi Lee Hardman. "La chiave resta se le autorità
americane alzeranno il tetto di idebitamento entro il 2 agosto.
Il dollaro è vulnerabile ad un crescente rischio che lo stallo
politico si faccia più pesante".
 In mattinata l'euro-dollaro ha subito una frenata dopo le
aste italiane, che hanno evidenziato un rendimento sul Btp a 15
anni ai mssimi, salvo poi recuperare nuovamente sopra la soglia
di 1,42.
 "L'attenzione si è momentaneamente spostata dagli sviluppi
in Europa, ma sarà probabilmente un fenomeno di breve durata. La
diffusione del contagio dalla periferia all'area 'core'
rappresenta un'evoluzione significativamente negativa", aggiunge
Hardman.
 Il biglietto verde ha visto nella seduta un nuovo minimo
storico sul franco svizzero CHF=, tradizionale valuta rifugio,
a 0,8080, recuperando poi attorno alle 15,00 in area 0,8150.
 E dopo un brusco deprezzamento al cambio con lo yen JPY=,
che ha portato il dollaro ai minimi da quattro mesi a 78,45, il
biglietto verde ha recuperato, beneficiando - secondo diversi
trader - dell'intervento di sostengo di una banca Usa.
 L'apprezzamento dello yen ha innescato inoltre l'aspettitva
di un intervneto delle autorità giapponesi sul mercato
valutario, intervneto di cui tuttavia al momento non sembra
tuttavia esserci traccia.
 
                            ORE 15,00              CHIUSURA
 EURO/DOLLARO EUR=           1,4231/32                1,4183
 DOLLARO/YEN JPY=             78,94/98                 78,82
 EURO/YEN EURJPY=            112,36/39                111,82
 EURO/STERLINA EURGBP=       0,8814/16                0,8790
 ORO SPOT XAU=            1.589,60/90,60       1.581,75/2,75





0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below