14 luglio 2011 / 06:24 / tra 6 anni

Forex, dlr sotto pressione, voci di intervento da banche Usa

TOKYO, 14 luglio (Reuters) - Dollaro sotto pressione dopo i commenti di Bernanke sulla politica monetaria Usa e quelli di Moody’s sul rating del paese.

E l‘euro recupera di conseguenza posizioni nonostante la sostanziale mancanza di novità concrete sul fronte della crisi finanziaira europea.

A pesare sul biglietto verde sono state prima le parole del presidente della Fed Ben Bernanke che ieri ha indicato la possibilità di una nuova tornata di misure di stimolo monetario, qualora crescita ed inflazione dovessero risultare in rallentamento.

Sulle parole di Bernanke si sono poi innestate quelle dell‘analista di Moody’s Steven Hess, secondo cui la tripla-A americana potrebbe essere messa sotto osservazione nelle prossime settimane per un possibile taglio, in mancanza di un piano a lungo temrine di riduzione dle debito.

L‘euro-dollaro EUR=, solo due giorni fa sotto 1,39, attorno alle 8,00 italiane di oggi tratta in area 1,4200, da 1,4183 della chiusura di ieri, con in massimo di seduta a 1,4281.

“Tre mesi fa tutto il focus era sull‘uscita dalle misure non convenzionali di politica monetaria; Ora Bernanke menziona la possibilità di un terzo programma di quantitative easing: è ambiguamente negativo per il dollaro e alimenta il rischio” commenta Paul Meggyesi di JP Morgan.

Il dollaro-yen JPY=, sceso fino ad un minimo di 78,45 da 78,82 di ieri, è stato poi protagonista di una fiammata al rialzo di circa l‘1%, che ha riportato il cambio in area 79,00, sulle voci, riportate da alcuni trader giapponesi, di massicci acquisti a sostengo del biglietto verde da parte delle banche Usa.

Un no comment è intanto arrivato dal ministero delle Finanze giapponese su un suo eventuale intervento sul mercato valutario, ma si sottolinea come l‘intervento potrebbe avvenire anche senza alcun annuncio.

“Ora che Bernanke ha chiarito che una terza tornata di quantitative easing è possibile, ogni eventuale dato economico debole dagli Usa potrebbe accendere la speculazione sull‘effettivo avvio del programma e pesare probabilmente sul dollaro” spiega l‘analista di Nomura Securities Yunosuke Ikeda.

Il cambio euro-yen EURJPY= è praticamente invariato a 111,90 da 111,82.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below