23 giugno 2011 / 13:09 / tra 6 anni

Forex, euro a minimi di seduta dopo dati Usa, attesa su Grecia

NEW YORK, 23 giugno (Reuters) - Euro in netto deprezzamento sul dollaro, con una flessione che si fa più ampia dopo la pubblicazione dei dati Usa del primo pomeriggio sulle richieste di sussidi di disoccupazione e sull‘attività economica nazionale (Indice Fed di Chiacago).

Alla base del rafforzamento odierno del biglietto verde c’è la Fed che ieri sera al termine della riunione del comitato di politica monetaria, pur confermando che la ripresa negli Stati Uniti prosegue, ha tagliato le stime di crescita per il 2011 e il 2012.

Indicazioni che da una parte contribuiscono ad alimentare l‘avversione al rischio, ma dall‘altra sembrano chiudere alla possibilità di nuove azioni di stimolo monetario, ora che il programma di acquisti di bond della banca centrale si avvia alla chiusura con la fine di giugno.

Poco dopo le 14,30 l‘euro-dollaro tocca un minimo di seduta di 1,4151, dopo aver navigato tra 1,42 e 1,43 per gran parte della mattinata.

E negli stessi minuti l‘euro tocca un nuovo minimo storico sul franco svizzero EURCHF=, tradizionale valuta rifugio, a 1,1873.

“La Fed ha rivisto al ribasso la crescita e al rialzo l‘inflazione, un mix che non sostiene l‘appetito per il rischio” spiega lo strategist di Deutsche Bank George Saravelos.

Anche i dati di questa mattina - dalla fiducia dei consumatori italiani agli indici Pmi di Germania, Francia e zona euro - tutti nel segno di un rallentamento dell‘economia europea, hanno pesato sulla valuta unica, in attesa dell‘apertura del Consiglio europeo oggi a Bruxelles, a cui molti guardano come uno degli ultimi appuntamenti utili per un progresso concreto, anche se non ufficiale, sull‘emergenza greca.

Il presidente della Bce Jean Claude Trichet d‘altra parte ha affemrato stamattina che la spia d‘emergenza sta lampeggiando sulla crisi del debito della zona euro, sollevando qualche dubbio sull‘intenzione della banca centrale di proseguire sulla strada di restringimento montario intrapresa da qualche mese.

“I dati deboli insieme a questo tipo di commenti di Trichet potrebbero indurre il mercato a farsi qualche domanda sui tempi del prossimo rialzo dei tassi da parte della Bce” nota Derek Halpenny di Bank of Tokyo-Mitsubishi.

ORE 15,00 CHIUSURA EURO/DOLLARO EUR= 1,4168/69 1,4332 DOLLARO/YEN JPY= 80,72/74 80,32 EURO/YEN EURJPY= 114,37/41 115,15 EURO/STERLINA EURGBP= 0,8969/71 0,8918 ORO SPOT XAU= 1.523,80/4,55 1.548,76/9,60

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below