18 marzo 2011 / 07:47 / tra 7 anni

Giappone compra dollari, accordo G7 su interventi coordinati

SYDNEY, 18 marzo (Reuters) - Il Giappone ha acquistato miliardi di dollari nella notte per cercare di arrestare la corsa dello yen, inaugurando gli interventi congiunti del Gruppo dei Sette con l‘obiettivo di calmare i mercati globali. A una settimana circa dal sisma giapponese che ha portato il Paese sull‘orlo di una crisi nucleare, il dollaro si è apprezzato di due figure piene su yen a 81,80 circa, distanziando il minimo record di 76,25 segnato ieri, sull‘onda degli acquisti di Banca del Giappone.

Secondo trader e media la banca centrale giapponese potrebbe aver acquistato oltre 25 miliardi di dollari.

Ora tocca alla Federal Reserve e alla Banca centrale europea portare avanti quello che è il primo intervento combinato del Gruppo dei Sette in un decennaio.

“Avrà un effetto di risonanza enorme sul mercato”, commenta Kathy Lien, responsabile della ricerca sui cambi a GFT.

“L‘unico tipo di intervento che davvero funziona è quello coordinato e dimostra la serietà con cui le banche centrali mondiali considerano la situazione giapponese”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below