9 marzo 2011 / 07:10 / tra 7 anni

Forex, euro in frenata, scetticismo su esito vertice europeo

TOKYO, 9 marzo (Reuters) - Euro in flessione per la terza seduta consecutiva sul dollaro, dopo che il cambio si era riportato nei giorni scorsi sopra quota 1,40.

Secondo gli operatori la valuta unica potrebbe scontare ulteriore debolezza: sembra infatti raffreddarsi l‘aspettiva che il vertice dei leader della zona euro di venerdì prossimo sia in grado di produrre risultati - sul fronte del raggiungimento di un accordo tra tutti i paesi su un ampio pacchetto di riforme - tali da dare una svolta alla crisi debitoria europea.

Il dollaro è in recupero su tutte le princilai valute, aiutato dal ritracciamento dei prezzi petroliferi.

“La vicinanza del summit di venerdì rende tutti nervosi sull‘euro” spiega lo strategist di Barclays Capital David Forrester. “Nel breve siamo ribassisti sull‘euro, lo vediamo in area 1,38 per un periodo di un mese”.

Alle 8,00 italiane l‘euro-dollaro EUR= tratta in area 1,3885 da 1,3906 della chiusrua di ieri. Lunedì il cambio si era spinto fino ad 1,4037, superando quota 1,40 per la prima volta dall‘inizio dello scorso novembre.

Secondo gli analisti tecnici il trend rialzista dell‘euro rimane immutato a meno che la vlauta non scenda sotto il supporto, rappresentato dal massimo del 2 febbraio scorso, di 1,3862.

L‘euro-yen EURJPY= tratta a 115,03, praticamente invariato rispetto ai livelli dell‘ultima seduta (ieri chiusura a 114,91).

Cambio dollaro-yen JPY= a 82,85 da 82,64, sostenuto, tra l‘altro, dalla tendenza rialzista dei rendimenti sui Treasuries Usa.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below