28 febbraio 2011 / 14:54 / 7 anni fa

Forex, dollaro non reagisce a consumi, redditi, cede contro euro

NEW YORK, 28 febbraio (Reuters) - Consumi e redditi personali negli Stati Uniti lasciano indifferente il dollaro che conferma la propria impostazione debole contro euro sul mercato dei cambi.

La moneta unica continua infatti ad essere sostenuto soprattutto dalla retorica aggressiva della Bce, in rialzo dello 0,55% a 1,3833 dollari dopo le 15,30 ora italiana. Dopo essersi apprezzato del 3,4% nel cambio con il biglietto verde, l‘euro si avvia a chiudere il mese in rialzo dell‘1,1% EUR=.

L‘indice che esprime l‘andamento del dollaro rispetto a un paniere delle principali valute .DXY perde contestualmente dello 0,6% circa a 76,827.

Il dipartimento del Commercio ha reso noto che i consumi negli Stati Uniti sono aumentati meno del previsto a gennaio: le famiglie hanno approfittato del maggiore incremento dei redditi personali in oltre un anno e mezzo per aumentare i risparmi.

La moneta unica avanza contro yen EURJPY= a 113,25 ma arretra nel cambio con la sterlina EURGBP= dello 0,25%.

ORE 15,40 CHIUSURA

EURO/DOLLARO EUR= 1,3840/41 1,3750

DOLLARO/YEN JPY= 81,84/1,88 81,67

EURO/YEN EURJPY= 113,30/3,31 112,31

EURO/STERLINA EURGBP= 0,8518/19 0,8532

ORO SPOT XAU= 1.410,40/1,50 1.409,15/0,15

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below