28 febbraio 2011 / 10:13 / tra 7 anni

Forex, dollaro debole su aumento prezzi greggio, bene euro

LONDRA, 28 febbraio (Reuters) - Il dollaro fluttua intorno ai minimi da tre mesi e mezzo indebolito dalle attese su una politica monetaria Usa non restrittiva, a causa dei prezzi del greggio elevati che minacciano la crescita, a fronte di un atteggiamento contrario da parte delle altre banche centrali.

Il franco svizzero è positivo sull tensioni in Libia e sui timori di contagio che sostengono le valute rifugio.

L‘indice che esprime l‘andamento del dollaro rispetto a un basket di valute .DXY quota 76,912. Una rottura sotto 76,881 porterebbe l‘indice sotto i minimi da inizio novembre.

“I prezzi del greggio in rialzo ampiano la distanza percepita tra la politica della Fed e delle altre principali banche centrali”, dice Lee Hardman, analista di BTM-UFJ. “La Bce vede l‘aumento dei prezzi del greggio come un rischio inflattivo, a differenza della Fed che lo considera negativo per la crescita. Questo aumenta la probabilità di un rialzo dell‘euro nel breve termine”.

ORE 10,55 CHIUSURA

EURO/DOLLARO EUR= 1,3830/32 1,3750

DOLLARO/YEN JPY= 81,77/81 81,67

EURO/YEN EURJPY= 113,08/13 112,31

EURO/STERLINA EURGBP= 0,8539/41 0,8532

ORO SPOT XAU= 1.411,70/2,40 1.409,15/0,15

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below