18 gennaio 2011 / 07:26 / tra 7 anni

Euro, dlr Australia si rafforzano in Asia su propensione rischio

TOKYO, 18 gennaio (Reuters) - L‘euro recupera lo svantaggio iniziale in parallelo al rafforzamento dell‘azionario cinese e arriva a guadagnare quasi lo 0,4% su dollaro a 1,3340/42 EUR=. In progresso di 0,3% dopo un‘iniziale flessione anche il dollaro australiano AUD=D4 attorno a 0,9970 da 0,9940 della chiusura precedente.

Dopo essere scivolato del 3% ieri l‘indice della borsa di Shanghai .SSEC mostra segnali di stabilizzazione oggi, incoraggiando gli acquisti sugli asset percepiti come più rischiosi.

Frena il potenziale rialzo della moneta unica lo stallo nei colloqui a livello europeo sul rafforzamento della rete di salvataggio per i paesi in difficoltà. L‘Eurogruppo ieri ha discusso dell‘ampliamento delle risorse dell‘Efsf rinviando ogni decisione al vertice di fine marzo. “Le indicazioni che abbiamo avuto dai rappresentanti europei nei giorni scorsi sono che non percepiscono il medesimo senso di urgenza del mercato”, commenta Todd Elmer, currency strategist di Citi a Singapore.

“Credo che per il momento ciò significhi che l‘euro è probabilmente destinato a scambiare in flessione”, aggiunge segnalando come possibile nelle prossime settimane un ritracciamento della moneta unica verso 1,30 dollari.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below