20 giugno 2017 / 13:01 / tra 5 mesi

FOREX-Dlr rallenta ma resta su massimi recenti, sterlina estende calo

    NEW YORK, 20 giugno (Reuters) - Il dollaro arretra dai
massimi di giornata ma si conferma ben intonato, sostenuto da un
mercato che ritiene probabile un nuovo intervento restrittivo da
parte della Fed nel 2017. Penalizzata invece la sterlina, con la
Bank of England che raffredda le ipotesi di un rialzo dei tassi
in tempi brevi.
    ** Nel primo pomeriggio l'euro/dollaro scambia in prossimità
del massimo intraday di 1,1165, confermandosi comunque a
distanza dal massimo da sette mesi di 1,1296 visto la settimana
scorsa.
    ** Analogo il movimento del dollaro/yen che nel primo
pomeriggio si porta al minimo di seduta 111,32, restando però in
vista di quota 111,78 toccata in mattinata, il livello più alto
dal 26 maggio. Dal minimo di 108,81 della settimana scorsa il
cambio è risalito di circa il 2,7%.
    ** Ieri il presidente della Fed di New York Dudley, uno dei
componenti più influenti del Fomc, ha spiegato che l'inflazione
dovrebbe risollevarsi di pari passo col miglioramento del
mercato del lavoro, consentendo alla banca centrale un graduale
restringimento della politica monetaria             : parole che
hanno contribuito ad allentare i dubbi che sul mercato ancora
permangono circa i fondamentali dell'economia Usa.
    ** "Nonostante l'ottimismo di Dudley, credo che i
fondamentali debbano ancora offrire segnali di una perdurante
stabilizzazione prima che gli investitori possano sposare del
tutto questa linea di pensiero" spiega l'analista di Fxtm Lukman
Otunuga.
    ** Indicazioni più caute sono giunte tra ieri e oggi dal
numero uno della Fed di Chicago Evans: di fronte ad
un'inflazione Usa che resta debole, ha spiegato, potrebbe essere
utile per la Fed attendere fino a fine anno per valutare un
eventuale altro rialzo dei tassi. 
    ** Estende la flessione nel corso della seduta la sterlina,
perdendo oltre mezzo punto percentuale sia su dollaro        sia
su euro e toccando minimi intraday a inizio pomeriggio
rispettivamente a 1,2650 e a 0,8819. 
    ** Intervenendo stamane a Londra, il governatore della Bank
of England Mark Carney ha avvertito che non è ancora giunto il
momento per alzare in tassi in Gran Bretagna, citando la bassa
crescita dei salari e il possibile impatto sui redditi dovuto al
percorso della Brexit.
              
                             ORE  9,50               CHIUSURA
 EURO/DOLLARO                1,1152/53                 1,1148  
 DOLLARO/YEN                 111,47/50                 111,51  
 EURO/YEN                    124,30/34                 124,31 
 EURO/STERLINA               0,8812/15                 0,8751   
 ORO SPOT                1.245,86/6,00               1.242,75 
    
     
    Per una panoramica su mercati e notizie in  lingua italiana 
con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono
digitare nel Search Box di Eikon "Pagina Italia" o "Panorama
Italia"   
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia 

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below