23 luglio 2013 / 06:29 / tra 4 anni

Forex, dollaro in calo in Asia su euro e yen su calo tassi Treasuries

SINGAPORE, 23 luglio (Reuters) - Sul finire della seduta asiatica, il dollaro è in ribasso sia su euro sia su yen poichè la flessione dei Tresauries nelle ultime due settimane ha dato meno incentivo agli investitori a comprare biglietto verde, mentre il netto calo dei rendimenti dei bond portoghesi ha sostenuto la moneta unica.

Il recente ritracciamento dei rendimenti Usa è arrivato dopo che i funzionari della Federal Reserve, tra cui il presidente Ben Bernanke, hanno sottolineato che i tempi della riduzione degli 85 miliardi di dollari di acquisti mensili della banca centrale dipenderanno dai dati economici.

Dati deboli sul mercato immobiliare Usa ieri hanno portato poi alla vendita di dollari e hanno dato sostegno alla percezione che la Fed non ha alcun motivo per affrettarsi a tagliare il suo programma di stimolo.

“Ci sono meno timori di un imminente ridimensionamento degli stimoli monetari della Fed e i rendimenti dei Treasuries sono scesi dai loro massimi”, osserva Masashi Murata, strategist forex a Brown Brothers Harriman a Tokyo.

“Con alle spalle ormai le elezioni in Giappone, con la conferma della vittoria del Primo Ministro Abe, non vi è alcuna ragione particolare per vendere yen al momento” ha aggiunto.

Oggi il governo giapponese ha rivisto al rialzo la sua valutazione sull‘economia per il terzo mese consecutivo in luglio, dicendo che la deflazione sta diminuendo e la crescita sta migliorando grazie alle aggressive politiche di stimolo monetario e alla generosa spesa pubblica.

Il dollaro è sceso a un minimo di una settimana a 99,13 nei primi scambi della seduta asiatica, ma poi è rapidamente risalito e quota attorno alle ore 8 italiane 99,52/55 yen in rialzo da 99,64 yen della chiusra di ieri.

L‘euro è in leggero rialzo a 1,3190 dollari, dopo aver toccato un massimo di un mese a 1,3218 dollari nella sessione precedente per poi chiudere a 1,3183 dollari.

L‘indice del dollaro nei confronti delle principali valute è in calo dello 0,03% a 82,196, sopra il minimo di un mese segnato nel corso della notte a 82,047.

L‘euro ha tirato un sospiro di sollievo dopo che il presidente portoghese Anibal Cavaco Silva ha detto che l‘attuale governo resterà in carica per poter beneficiare degli aiuti internazionali. Ciò ha portato alla riduzione dello spread tra titoli portoghesi e bund tedeschi.

L‘euro attorno alle ore 8 italiane è a 1,3184/86 contro il dollaro dopo una chiusura ieri a 1,3183 dollari, mentre contro yen è a 131,28/34 yen da 131,88 yen.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below