24 maggio 2013 / 12:58 / tra 4 anni

Forex, euro torna a cedere su dlr, pesa buon dato beni durevoli Usa

NEW YORK, 24 maggio (Reuters) - Si esaurisce il movimento di
apprezzamento dell'euro sul dollaro, consolidatosi nella seconda
parte della mattinata dopo la pubblicazione di un Ifo tedesco
migliore delle attese. 
    Il miglioramento, in maggio, della fiducia delle imprese
tedesche ha offerto qualche timida speranza di rafforzamento
dell'outlook economico della zona euro, raffreddando allo stesso
tempo la speculazione su possibili nuove misure espansive da
parte della Bce.
    L'euro/dollaro scivola in deprezzamento dopo il dato delle
14,30 sugli ordini di beni durevoli negli Usa, saliti del 3,3%
in aprile, ben oltre le attese. A fine
mattinata, in scia alla pubblicazione dell'Ifo il cambio era
riuscito invece ad intravedere quota 1,30, salendo al picco di
giornata di 1,2995, circa due figure sopra il minimo da sei
settimane di 1,2795 della settimana scorsa.
    "Dopo l'Ifo c'è stato un po' di ottimismo sul fatto che dai
prossimi dati della zona euro possa arrivare qualche sorpresa
positiva che dia un po' di sostegno alla valuta unica" spiega 
Lohmann Rasmussen di Danske Bank.
    Ma in una seduta dominata dall'avversione al rischio anche
sul mercato azionario e su quello dei titoli di Stato
 la cautela è tornata a prendere il sopravvento.
Il dollaro continua a trarre sostegno da una congiuntura
economica che negli Usa già da qualche settimana sta dando prove
di miglioramento concreto - come dimostrano anche i numeri
odierni sui beni durevoli - alimentando la speculazione su una
progressiva riduzione dello stimolo monetario da parte della
Fed.
    Da segnalare tuttavia che il dollaro rimane oggi penalizzato
nei confronti dello yen, dopo essere salito mercoledì sera al
nuovo record da 4 anni e mezzo di 103,74.   
    Il forte ribasso di ieri della borsa di Tokyo, -7,3%, tiene
viva anche in Asia l'avversione al rischio favorendo qualche
riposizionamento sulla valuta giapponese. 
    La volatilità della seduta odierna a Tokyo - che pure si è
chiusa in rialzo - non è riuscita ad ridare slancio al biglietto
verde, scivolato nella seduta di ieri al minimo da due settimane
di 100,83. 
        
                             ORE 14,45               CHIUSURA
 EURO/DOLLARO         1,2922/23                 1,2935  
 DOLLARO/YEN          101,49/51                 102,01  
 EURO/YEN          131,10/13                 131,95 
 EURO/STERLINA     0,8562/68                 0,8560   
 ORO SPOT         1.387,51/8,28          1.390,70/1,70
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below