9 aprile 2013 / 05:58 / tra 5 anni

Forex, yen a minimi da maggio 2009 su dlr e da gennaio 2010 su euro

SINGAPORE/SIDNEY, 9 aprile (Reuters) - La nuova fase di stimolo monetario ultra aggressivo inaugurata la settimana scorsa dalla Banca del Giappone continua a pesare sullo yen, ai minimi dal maggio 2009 sul dollaro e dal gennaio 2010 sull‘euro.

Poco variata invece la valuta unica rispetto al biglietto verde, con un cambio che in mattinata si mantiene sopra quota 1,30.

Alle 7,45 italiane il dollaro/yen tratta in area 99,20 da 99,35 della chiusura di ieri, ormai prossimo a quota 100 (nella notte il cambio ha toccato un massimo intraday di 99,66). Da giovedì scorso, ovvero dall‘annuncio del nuovo piano di stimolo monetario da parte della Banca del Giappone lo yen si è deprezzato di circa il 7% sul dollaro.

L‘euro/yen tratta a 129,35 da 129,26 dell‘ultima chiusura.

“Per il dollaro/yen la tendenza rialzista rimane forte e un eventuale test di area 100 sembra ormai nelle cose, sebbene ci siano probabilmente diverse barriere tra 99,50 e 100” spiega lo strategist di Bnp Paribas Vassili Serebriakov. “I mercati sono sempre più focalizzati sull‘idea che i consistenti acquisti di titoli di Stato giapponesi sulle scadenze lunghe da parte della BoJ possano spingere altrove gli investitori giapponesi di lungo termine”.

L‘euro/dollaro tratta intanto a 1,3040 da 1,3007 dell‘ultima chiusura, tuttavia in leggera frenata dal massimo della notte di 1,3068.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below