14 marzo 2013 / 07:28 / tra 5 anni

Forex, dollaro tonico, corroborato da robuste vendite dettaglio Usa

SYDNEY/TOKYO, 13 marzo (Reuters) - Sul finire della seduta asiatica, il paniere del dollaro nei confronti delle sette maggiori valute resta vicino ai massimi di sette mesi dopo il forte dato sulle vendite al dettaglio Usa di ieri, fugando i timori che l‘economia Usa possa venire frenata dall‘aumento delle tasse e dal taglio della spesa avviati quest‘anno.

Attorno alle ore 8 italiane l‘indice del dollaro è fermo a 82,845 dopo essere salito fino a 83,055 ieri sulla spinta del dato Usa salito ai massimi di 5 mesi in febbraio.

Al contrario, la debolezza dell‘economia nella zona euro e le incertezze politiche in Italia stanno pesando sull‘euro.

La moneta unica è a 1,2955/56 contro il dollaro dopo una chiusura ieri a 1,2960 dollari, con i dealer che dicono che acquisti asiatici offrono un temporaneo supporto. L‘euro ha perso circa il 6% dal massimo di 1,3711 dollari toccato all‘inizio del mese scorso. Un supporto è visto a 1,2906 dollari che rappresenta un ritracciamento del 76,4% del rally visto tra novembre e febbraio.

Poco variato lo yen contro il dollaro, che si attesta a 96,06/09 yen. Le compagnie giapponesi stanno rimpatriando fondi in vista della chiusura dell‘anno fiscale a fine marzo.

L‘euro è a 124,11/13 contro yen in calo di 0,13% da 124,56 yen della chiusura di ieri.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below