20 marzo 2013 / 07:10 / tra 5 anni

Forex, euro su minimi da 4 mesi dopo voto parlamento Cipro

SINGAPORE, 20 marzo (Reuters) - L‘euro resta schiacciato sui minimi da quattro mesi sul dollaro, in scia all‘evoluzione della crisi finanziaria di Cipro, dopo la bocciatura da parte del parlamento di Nicosia della proposta di tassazione dei depositi bancari, parte del piano di bailout del paese.

Nonostante il clima di rinnovati timori per la stabilità dell‘unione monetaria, il mercato sembra ritenere che Bruxelles riuscirà comunque a produrre un accordo che permetta di mantenere Cipro all‘interno della valuta unica.

“Più volte l‘Europa se ne è venuta fuori con un piano dell‘ultimo minuto per salvare la situazione, questa è la ragione per cui penso che in questo momento il mercato non stia giocando aggressivamente al ribasso (sull‘euro)”, spiega Callum Henderson di Standard Chartered Bank. “Detto questo, più tempo passa prima che l‘Europa presenti questo piano B, maggiore è il rischio di uno scivolone dell‘euro”.

Alle ore 8 italiane l‘euro/dollaro tratta a 1,2885, praticamente in linea col 1,2881 della chiusura di ieri, quando il cambio era scivolato fino a 1,2844.

Poco mosso anche il cambio euro/yen a 122,55 da 122,58 dell‘ultima chiusura; dollaro/yen a 95,20 da 95,13.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below