26 febbraio 2013 / 07:08 / tra 5 anni

Forex, euro sostenuto su dollaro e yen, occhi a governo Italia

TOKYO, 26 febbraio (Reuters) - L‘euro sul finire della seduta asiatica è in leggero rialzo su dollaro e yen, con l‘attenzione degli investitori alle vicende politiche italiane dopo un risultato elettorale che non mostra una maggioranza al Senato creando problemi di governabilità.

Uno stallo in parlamento potrebbe frenare il programma di riforme avviate in Italia e riaccendere i timori sul debito della zona euro. Questo potrebbe invertire l‘ottimismo che il peggio della crisi fosse alle spalle.

Nel corso della seduta asiatica gli investitori hanno cercato rifugio nelle valute Usa e giapponese, ma poi le posizioni sull‘euro si sono riequilibrate.

L‘euro poco prima delle ore 8,00 italiane è scambiato a 1,3068/70 dollari in rialzo di 0,02% dalla chiusura precedente, dopo essere sceso fino a 1,3042 dollari, il livello più basso dal 10 gennaio.

Un supporto si trova a 1,3032 dollari, la cui rottura potrebbe aprire la strada verso il minimo dal 4 gennaio a 1,2998 dollari.

La moneta unica ieri è scesa soprattutto contro lo yen, con un calo del 2,6%, il calo in seduta più consistente dal 6 maggio 2010, quando gli investitori sono rimasti scioccati dalla feroce protesta in Grecia dopo le misure di austerità.

L‘euro alla stessa ora è a 119,97 yen, in rialzo dello 0,07%.

Il dollaro è scambiato a 91,80/82 yen, in rialzo di circa lo 0,2%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below