3 agosto 2012 / 06:08 / 5 anni fa

Forex, euro si stabilizza dopo Draghi, attesa occupazione Usa

TOKYO, 3 agosto (Reuters) - La delusione per le parole di Mario Draghi nella conferenza stampa della Bce - che non ha dato indicazioni per una ripresa immediata del programma della banca centrale di acquisto bond sul mercato secondario - continua a tenere sotto pressione l‘euro dopo il forte deprezzamento subito ieri pomeriggio.

Tuttavia, al momento, ulteriori spazi di discesa per la valuta unica appaiono limitati dall‘attesa per il dato occupazionale Usa di oggi primo pomeriggio. Un dato che potrebbe riportare d‘attualità - nonostante il nulla di fatto del meeting di questa settimana - la speculazione su un nuovo programma di ‘quantitative easing’ da parte della Fed.

Dopo essere salito ieri fino a quota 1,24, l‘euro/dollaro tratta stamane alle 8,05 italiane a 1,2180, in linea con l‘ultima chiusura. Di fatto il cambio torna sui livelli della settimana scorsa, prima del discorso di Draghi da Londra che aveva acceso forti aspettative d‘azione della Bce in vista del meeting di ieri.

“Tutte le decisioni vitali sembrano essere rimandate a settembre” spiega Ayako Sera di Sumitomo Mitsui Trust Bank. “Ma visti i problemi di finanziamento di Grecia e Spagna il rischio sui mercati finanziari andrà man mano a crescere. C‘è da scongiurare chi ha in mano le leve della politica di muoversi il più presto possibile”.

Euro/yen a 95,25 da 95,28; dollaro/yen a 78,20 da 78,22.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below