13 aprile 2012 / 05:48 / tra 6 anni

Forex, euro in lieve calo dopo deludenti dati Pil Cina

TOKYO, 13 aprile (Reuters) - L‘euro e il dollaro australiano hanno mostrato un calo dopo i dati sulla crescita cinese che hanno deluso i mercati. A limitare la debolezza, tuttavia, intervengono gli altri dati di Pechino.

“Anche se c‘è stata una reazione automatica al Pil inferiore alle attese, le cifre di marzo non sono state così male; questo indica una certa stabilizzazione dopo la debolezza dei primi mesi” dice Teppei Ino di Bank of Tokyo-Mitsubishi UFJ.

Il Pil cinese del primo trimestre ha deluso i mercati, risultando in espansione dell‘8,1% su anno, a fronte di stime per 8,3%. Si tratta del ritmo più lento di circa 3 anni e del quinto trimestre consecutivo di rallentamento. La produzione industriale di marzo è risultata invece in rialzo dell‘11,9% su anno, contro attese per 11,5%, come le vendite al dettaglio di marzo, cresciute dell‘15,2% tendenziale, a fronte di stime per +15,0%.

Le valute non sembrano invece aver mostrato una reazione alla notizia del fallito lancio del missile verso la Corea del nord. Il Consiglio di sicurezza Onu si riunirà oggi per discutere di una possibile condanna.

Attorno alle 7,45 l‘euro vale 1,3173/75 dollari da una chiusura a 1,3184 dollari e dopo un minimo di seduta a 1,3163, e 106,70/75 yen da 106,61 e dopo un minimo a 106,58. Il dollaro/yen tratta invece a 81,00/05 da 80,84.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below