7 novembre 2011 / 14:04 / tra 6 anni

Forex,euro riduce calo su voci dimissioni Berlusconi,poi scivola

 NEW YORK, 7 novembre (Reuters) - L'euro resta debole su
dollaro, dopo aver brevemente ridotto le perdite sulle voci di
dimissioni di Silvio Berlusconi, salvo poi riprendere la discesa
a seguito della smentita di un imminente passo indietro del
premier italiano.	
 A pesare sulla valuta unica, la persistente incertezza
sull'evoluzione della crisi debitoria della zona euro, con
l'Italia ora al centro delle preoccupazioni dei mercati.	
 "Un nuovo governo, o un altro leader, potrebbero avere
probabilmente un supporto maggiore da parte del parlamento,
portando con se' piu' riforme" afferma Marcus Hettinger,
strategist di Credit Suisse.	
 "Sul lato valutario, non vedo come questo potrebbe
determinare un effetto positivo di lungo termine sull'euro. E'
la crescita ciò che serve di base per ridurre i deficit" osserva
Hettinger.	
 Intorno alle 14,40 l'euro tratta 1,3730 in calo dello
0,8% sul dollaro, dopo essere risalito fino a 1,3786 (pur sempre
in calo rispetto alla chiusura precendente) in concomitanza con
il diffondersi delle voci di un imminente passo indietro di
Berlusconi. 	
 Analogo il movimento nei confronti dello yen, con l'euro
che, dopo essere risalito in area 107,60, ora tratta a 107,16,
in calo dello 0,8% .	
     Oggi i ministri finanziari della zona euro s'incontrano
a Bruxelles per definire i dettagli del rafforzamento del fondo
salva-stati Efsf, in modo da renderlo uno strumento credibile
per i mercati entro la fine di novembre, con un mese di anticipo
rispetto al previsto.	
 Il dollaro resta stabile sullo yen poco sopra quota 78
 , con gli investitori che restano cauti nel rafforzare le
proprie posizioni in divisa nipponica. 	
 Secondo quanto riferito da fonti di mercato, il Giappone la
scorsa settimana ha continuato a intervenire sul mercato dei
cambi per frenare la corsa dello yen, sebbene in misura meno
consistente, dopo il maxi intervento di lunedì scorso.	
 Euro e dollaro si rafforzano entrambi nei confronti del
franco svizzero  dopo che, in un'intervista a un
quotidiano, il presidente della Banca centrale svizzera ha
ribadito che l'istituto è pronto ad intraprendere nuove misure
per frenare la corsa al rialzo del franco.	
	
                          ORE 14,40               CHIUSURA 	
 EURO/DOLLARO         1,3725/28                 1,3825	
 DOLLARO/YEN         78,05/8,08                  78,17	
 EURO/YEN        107,19/7,23                 108,02 	
 EURO/STERLINA     0,8572/76                 0,8611 	
 ORO SPOT         1.772,89/4,30          1.753,85/5,57	
 	
 	
 
Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia 	

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below