24 settembre 2013 / 05:52 / 4 anni fa

Forex, orientamento espansivo banche centrali pesa su euro e dollaro

SYDNEY/TOKYO settembre (Reuters) - Euro e dollaro relativamente sotto tono negli ultimi scambi sulla piazza asiatica, a riflesso dell‘orientamento espansivo delle rispettive banche centrali.

Se Mario Draghi ha ripetuto che la Bce è pronta a prendere ulteriori misure per mantenere i tassi di mercato sui valori attuali - o inferiori - il presidente della Fed di New York William Dudley ha sostenuto che l‘istituto centrale Usa ha fatto una scelta giusta optando per uno slittamento dei tempi del ‘tapering’.

A Washington torna intanto in primo piano il dibattito politico al Congresso sul tetto del debito.

“Sul mercato comincia a prevalere un certo nervosismo sull‘accordo per il debito... il raggiungimento di un‘intesa non sembra semplice” commenta Minori Uchida, strategist responsabile per il mercato dei cambi a Bank of Tokyo-Mitsubishi Ufj.

Intorno alle 7,50 euro/dollaro a 1,3494/97 da 1,3492 ieri sera in chiusura, dollaro/yen a 98,93/94 da 98,82 ed euro/yen 133,52/53 da 133,35.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below