13 settembre 2013 / 12:54 / tra 4 anni

Forex, dlr in frenata dopo dati Usa, euro risale sopra 1,33

NEW YORK, 13 settembre (Reuters) - Euro in recupero sul
dollaro dopo il dato delle 14,30 sulle vendite al dettaglio Usa,
salite dello 0,2% in agosto, meno delle attese.
    Il dato è in linea con una serie di indicazioni non
entusiasmanti giunte di recente dall'economia Usa - in
particolare i numeri deludenti sul mercato del lavoro di venerdì
scorso - che spingono gli investitori a ritenere che la Fed non
procederà da subito (ovvero già dal meeting della prossima
settimana) ad una riduzione consistente dei propri acquisti
asset sul mercato. 
    Al momento le aspettative degli operatori, rilevate in un
sondaggio Reuters, sembrano essersi attestate su una riduzione
di soli 10 miliardi di programma di quantitative easing della
Fed, attualmente da 85 miliardi di dollari al mese.
    Subito dopo la pubblicazione del dato sulle vendite al
dettaglio l'euro/dollaro si riporta sopra quota 1,33, toccando
il massimo intraday di 1,3321.
    In mattinata il cambio era scivolato fino al minimo di
1,3265, in scia alle indiscrezioni che danno l'ex consigliere
economico di Obama Lawrence Summers come il prescelto per la
successione di Ben Bernanke alla guida della Fed
.
    Summers - la cui nomina secondo il quotidiano Nikkei
potrebbe arrivare già la prossima settimana - viene considerato
su posizioni monetarie sicuramente meno accomodanti rispetto a
quelle dell'altro candidato in campo, l'attuale vice di Bernanke
Janet Yellen. Le voci sulla nomina di Summers hanno innescato la
risalita dei Treasuries decennali, fino a circa il 2,95% dal
2,91% della chiusura Usa di ieri (il rendimento è poi ridisceso
in mattinata).
    "La storia di Summers è stata l'evento principale della
mattinata. Il mercato sa che la Yellen è decisamente una
colomba, quindi qualsiasi candidato diverso da lei dovrebbe
avere un affetto positivo sul dollaro" afferma l'analista di
Commerzbank Lutz Karpowitz.
    Già di recente media americani come New York Times o
Washington Post avevano indicato la forte propensione del
presidente Obama per la scelta di Summers, già segretario al
Tesoro nell'era Clinton.  
     
                             ORE 14,40               CHIUSURA
 EURO/DOLLARO         1,3316/18                 1,3297  
 DOLLARO/YEN           99,39/43                  99,54  
 EURO/YEN          132,40/42                 132,35 
 EURO/STERLINA     0,8396/98                 0,8413   
 ORO SPOT          1.318,50/9,25         1.320,19/1,91  
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below