25 giugno 2013 / 06:39 / 4 anni fa

Forex, dollaro rallenta rally, occhi a Cina e dati Usa

TOKYO/SIDNEY, 25 giugno (Reuters) - Sul finire della seduta asiatica il rally del dollaro prende una pausa dopo che alcuni esponenti della Fed - Fisher e Kocherlakota - hanno gettato acqua sul fuoco sulle ipotesi di imminente termine degli stimoli monetari, sebbene il biglietto verde resti ben sostenuto dalle preoccupazioni per la crisi di credito in Cina.

La borsa di Pechino ha registrato ieri il peggior calo in una sola seduta in quasi quattro anni dopo che le autorità cinesi hanno cercato di ridurre l‘eccessiva crescita del credito - che passa per lo più per vie informali - sollevando i timori che ci possa essere una crisi di credito.

“Ci sono ancora timori per la Cina e gli investitori prestano attenzione all‘evolversi della situazione” dice Ayako Sera, economista a Sumitomo Trust Bank a Tokyo. Ma i rendimenti dei Treasuries Usa sono scesi dai massimi di quasi due anni segnati nella seduta precedente e ciò ha aiutato a frenare il rialzo del dollaro, aggiunge.

Resta elevata l‘attenzione per le prossime mosse della Fed sull‘eventuale rallentamento degli stimoli monetari in relazione al migliorare dell‘economia. Ieri Narayana Kocherlakota Presidente della Fed di Minneapolis e Richard Fisher capo della Fed di Dallas hanno cercato di rassicurare gli investitori. [ID: nL2N0F01BG]

Kocherlakota ha detto che i mercati finanziari sbagliano a ritenere che la Fed sia diventata più aggressiva, mentre Fisher ha spiegato che la Fed continuerà con una politica accomodante, anche se ridurrà lo stimolo.

Il presidente della Fed Ben Bernanke ha detto la settimana scorsa che la banca centrale potrebbe tagliare il suo programma di acquisto di bond entro la fine dell‘anno se l‘economia continua a migliorare come previsto.

Saranno quindi molto seguiti i dati Usa di oggi, con in agenda i beni durevoli, la fiducia dei consumatori e dei dati delle abitazioni.

Il dollaro poco dopo le ore 8,00 italiane è a 97,49/50 yen in calo da 97,72 yen della chiusura precedente.

L‘euro è a 1,3130/36 contro il dollaro dopo un minimo dal 5 giugno segnato ieri a 1,3058 dollari e una chiusura a 1,3117 dollari, mentre contro yen è a 128,00/06 yen da 128,22 yen.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below