7 maggio 2012 / 06:03 / tra 6 anni

Forex, euro a minimi da 3 mesi su dlr dopo voto in Grecia e Francia

TOKYO, 7 maggio (Reuters) - Euro in flessione, sotto quota 1,30 sul dollaro, ai minimi da tre mesi, a seguito delle elezioni in Francia e Grecia, il cui risultato ha riacceso i timori sulla tenuta delle politiche di rigore in questi due paesi e in generale in tutta la zona euro.

In particolare, in Grecia, i due principali partiti artefici dell‘austerity imposta dal piano di salvataggio di Ue e Fmi sono crollati nei consensi, non riuscendo ad assicurarsi una maggioranza in parlamento: uno scenario che rimette più che mai sul piatto l‘ipotesi di un‘uscita di Atene dall‘euro e di un nuovo inasprimento delle tensioni finanziarie sui mercati continentali.

“Il Pasok [il Partito socialista greco] è andato male oltre le previsioni alle elezioni. Finché non avremo più chiarezza su come verrà formato un nuovo governo di coalizione e su cosa questo farà riguardo il piano di bailout, l‘euro rimane sotto pressione” spiega lo strategist di Barclays Masafumi Yamamoto.

Alle 8,00 italiane l‘euro/dollaro tratta in area 1,2985 da 1,3026 dell‘ultima chiusura e poco sopra il minimo di seduta toccato nella notte a 1,2955, scivolando sotto la banda di 1,30/1,35 entro cui il cambio è rimasto dallo scorso febbraio.

Euro/yen a 103,65 da 103,90, in lieve risalita dal minimo di seduta di 103,22.

Dollaro praticamente fermo sullo yen a 79,80 da 79,75.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below