26 maggio 2008 / 05:52 / tra 9 anni

Dollaro resta debole, valute poco variate su volumi ridotti

TOKYO, 26 maggio (Reuters) - Il dollaro si mantiene sui minimi di un mese contro un paniere di valute concorrenti .DXY, dopo il calo della scorsa settimana dovuto al rialzo dei prezzi del greggio che potrebbe indebolire ulteriormente l‘economia Usa.

Gli scambi in Asia sono stati caratterizzati dalla scarsità dei volumi, con molti investitori poco propensi a esporsi considerata la festività che manterrà chiusi i mercati di Gran Bretagna e Stati Uniti.

“Se i prezzi del greggio tornano a salire, a 150 o 170 dollari, potrebbero venire colpite sia le borse che il dollaro” ha detto Kosuke Hanao di Hsbc. “Il dollaro è difficile da acquistare considerata l‘incertezza sull‘economia”.

I mercati, dopo il rialzo dei derivati sul greggio fino a 135 dollari al barile, hanno smesso di prezzare la scorsa settimana la possibilità di un taglio da parte della Fed nel 2008, vedendo anzi un rialzo entro la fine dell‘anno.

Intorno alle 7,40 il dollaro quota 103,31/36 yen JPY=, sostanzialmente invariato rispetto alla chiusura Usa di venerdì a 103,29 yen.

L‘euro contro dollaro è a 1,5760/63 dollari da 1,5768 dollari di venerdì, mentre contro yen scambia a 162,86/91 yen da 162,91 yen.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below