2 gennaio 2009 / 07:23 / 9 anni fa

Euro in flessione, per mercato rally di fine 2008 eccessivo

HONG KONG, 2 gennaio (Reuters) - Solida partenza per il dollaro Usa nel nuovo anno grazie agli acquisti di operatori che giudicano eccessivi i guadagni messi a segno dalla divisa unica europea alla fine dello scorso anno.

A sostenere la moneta unica in dicembre sono stati probabilmente gli acquisti di società e banche europee che rimpatriavano fondi, in particolare dall‘Europea centro-orientale, provocando di riflesso un indebolimento delle divise dei paesi emergenti dell‘area.

Analogamente, grosse società britanniche si ritiene abbiano venduto la sterlina il mese scorso per soddisfare le esigenze di hedging, favorendo l‘ascesa del cambio euro/sterlina a un nuovo record.

“Ritieniamo che non ci siano motivi perché l‘euro sia a questi livelli. Non è sostenibile, specialmente con l‘Europa in rallentamento e le posizioni da ‘falco’ della Bce, mentre le condizioni del credito continuano a essere molto tirate”, commenta Sharada Selvanathan di Bnp Paribas a Hong Kong.

Alle 8,15 un euro compra 1,3844/47 dollari EUR= in calo di oltre l‘1% dalla precedente chiusura Usa a un soffio da 1,40.

Euro in flessione di 0,5% su yen EURJPY= a 126.35/38 mentre il dollaro/yen JPY= avanza di 0,6% a 91,27/28.

Arretra di 0,5% anche l‘euro/sterlina EURGBP= a 0,9488/92.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below