20 giugno 2008 / 07:47 / tra 9 anni

Euro forte su dollaro ancora sotto pressione in apertura Europa

LONDRA (Reuters) - L‘euro si mantiene forte sul dollaro in apertura dei mercati europei, con un rialzo di oltre lo 0,2% rispetto alla chiusura Usa di ieri. La valuta Usa resta sotto pressione per i rinnovati timori relativi all‘economia statunitense supportati da deboli indicatori macro, come l‘apertura dei nuovi cantieri precipitata al minimo dei 17 anni.

<p>Una bandiera dell'Unione Europea. REUTERS</p>

Anche sullo yen il dollaro cede circa lo 0,2%.

I segnali di debolezza mostrati dall‘economia Usa hanno creato scetticismo sulla possibilità di un aggressivo rialzo dei tassi da parte della Fed.

Il dollaro è stato penalizzato anche dall‘azionario asiatico. L‘indice Nikkei della Borsa di Tokyo ha infatti terminato la seduta odierna in netto calo, appesantito dai ribassi dei titoli petroliferi dopo che la Cina ha detto che alzerà i prezzi dei carburanti.

In assenza di rilevanti dati macro, il mercato guarderà oggi all‘intervento del banchiere centrale della zona euro Jean-Claude Trichet, a cui seguirà quello del membro del consiglio direttivo Bce Juergen Stark.

I mercati hanno ormai prezzato un rialzo dei tassi nella zona euro il prossimo 3 luglio, come lo stesso Trichet ha indicato nella sua conferenza stampa del 5 giugno scorso.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below