19 febbraio 2008 / 06:53 / tra 10 anni

Dollaro debole su yen in chiusura Asia su voci rialzo tassi Cina

TOKYO, 19 febbraio (Reuters) - Nelle ultime battute sulla piazza asiatica il dollaro appare cedente contro yen a causa della diffusione di nuove voci di mercato secondo cui la banca centrale cinese starebbe preparando un ulteriore rialzo dei tassi dopo gli ultimi dati sull‘inflazione.

“Lo yen sta guadagnando grazie alle voci sulla Cina” spiega Hiroshi Yoshida di Shinkin Central Bank.

Il mese scorso i prezzi al consumo cinesi hanno toccato il record degli ultimi undici anni al tasso annuo di 7,1% e appaiono destinati a nuova accelerazione, cementando la prospettiva di misure restrittive sul credito.

Gli operatori riferiscono inoltre dello scattare di ordini automatici subito al di sotto di 118,00, livello che ha innescato massicce vendite da parte delle banche Usa.

Se il cross del dollaro/yen arretra di circa 0,3% rispetto alla chiusura precedente, simile è la flessione del biglietto verde contro euro, tornato oltre la soglia di 1,47 dollari.

Nuovo massimo degli ultimi tre mesi infine contro dollaro per la divisa australiana, premiata dalla pubblicazione dei verbali dell‘ultima riunione di politica monetaria della banca centrale che ha valutato la possibilità di un rialzo dei tassi da mezzo punto percentuale.

Intorno alle 7,45 euro/dollaro a 1,4712/13 da 1,4653 ieri in chiusura, dollaro/yen a 107,84/86 da 108,20 ed euro/yen a 158,66/71 da 158,59.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below