4 marzo 2008 / 14:03 / tra 10 anni

Dollaro riduce perdite contro euro dopo interventi zona euro

NEW YORK, 4 febbraio (Reuters) - Il dollaro ha ridotto le perdite registrate contro l‘euro, aiutato dai commenti delle autorità della zona euro che esprimono preoccupazione per il continuo aggiornamento dei massimi dell‘euro/dollaro.

La moneta unica è ancora al di spora di 1,52 dollari, ma si è allontanata dal massimo storico toccato ieri a 1,5275 dollari.

Ministri e banchieri centrali europei hanno cominciato a lamentare l‘eccessivo apprezzamento del cambio la settimana scorsa, quando la valuta unica è arrivata a superare la soglia psicologica di 1,50 dollari.

Da Bruxelles, dove è in corso l‘Ecofin, sono arrivate oggi pressioni sugli Usa perché si assumano le loro responsabilità sui cambi.

Il banchiere centrale belga Guy Quaden, consigliere Bce, ha detto in un‘intervista alla radio locale che “la situazione sta diventando esagerata”, aggiungendo che “spetta alle autorità competenti assumersi le proprie responsabilità”.

Ieri sera il presidente della Bce, Jean-Claude Tichet, aveva sottolineato nuovamente che gli Usa sono a favore del dollaro forte.

Il presidente dell‘Eurogruppo Jean-Claude Juncker ha detto stamane di non attendersi un danno generale per l‘economia dell‘area valutaria a causa della forza dell‘euro.

ORE 14,55 CHIUSURA USA

EURO/DOLLARO EUR= 1,5210/12 1,5205

DOLLARO/YEN JPY= 103,18/21 103,44

EURO/YEN EURJPY= 156,96/7,01 157,27

EURO/STERLINA EURGBP= 0,7651/54 0,7666

ORO SPOT XAU= 982,30/3,10 983,40/4,20

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below