4 gennaio 2008 / 07:46 / 10 anni fa

Dollaro piatto contro euro ma le prospettive restano difficili

NEW YORK (Reuters) - Il dollaro è sostanzialmente invariato contro l‘euro cancellando le precedenti perdite dopo che i dati sula crescita dei posti di lavoro nel settore privato statunitense hanno allentato i timori sui numeri del mercato del lavoro Usa attesi per venerdì.

<p>Un operatore del mercato dei cambi al lavoro. REUTERS/Toru Hanai (JAPAN)</p>

Per gli economisti, tuttavia, le prospettive sul dollaro rimangono difficili soprattutto dopo la giornata di ieri, quando il biglietto verde ha fatto segnare il maggiore calo dal maggio del 2006.

Lo yen intanto è salito ai massimi delle cinque settimane contro l‘euro e il dollaro in un mercato che preferisce asset meno rischiosi per le preoccupazioni dell‘impatto del rallentamento dell‘economia Usa sulla crescita globale.

Una serie di deboli dati macro Usa, tra cui quelli di ieri sul settore manifatturiero, hanno rafforzato le attese di un taglio dei tassi di interesse di 25 punti base da parte della Fed a fine mese, con una possibilità di uno a cinque per una riduzione più drastica di 50 punti base

Intorno alle 16,20 l‘euro veniva scambiato a 1,4715 dollari, in calo dello 0,05%, mentre il dollaro scambiava in rialzo dello 0,05% contro lo yen a 109,59 dollari.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below