January 6, 2020 / 8:01 AM / 21 days ago

BORSA TOKYO-Inizia 2020 con vendite diffuse su crescenti tensioni Usa-Iran

TOKYO, 6 gennaio (Reuters) - La borsa giapponese ha toccato oggi il minimo dell’ultimo mese, con un forte sell-off nel primo giorno di scambi del 2020 innescato dai timori di un’escalation delle tensioni tra Stati Uniti e Iran.

** Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ieri ha minacciato una “grande ritorsione” contro l’Iran se Teheran dovesse reagire per l’uccisione di uno dei suoi principali comandanti militari.

** Il Nikkei ha ceduto l’1,91% a 23.204,86, scendendo al di sotto dei due livelli di supporto principali - la media mobile a 25 giorni intorno a 23.600 e la media a 50 giorni intorno a 23.350 - e ha toccato il livello più basso dal 4 dicembre.

** Il più ampio Topix ha perso l’1,39% a 1.697,49, registrando la chiusura più bassa da fine novembre. La borsa di Tokyo è stata chiusa da martedì a venerdì la scorsa settimana per le vacanze di Capodanno.

** “Il mercato deve correggere. All’inizio è stato un po’ sopravvalutato, ma adesso i problemi in Medio Oriente sono la principale minaccia”, ha dichiarato Nobuhiko Kuramochi, chief strategist di Mizuho Securities.

** Le preoccupazioni per un’ulteriore escalation della tensioni in Medio Oriente hanno colpito le società di spedizioni e le compagnie aeree, che hanno perso rispettivamente il 3,5% e 2,8%.

** Due pesi massimi del Nikkei, SoftBank e Fast Retailing, hanno anch’essi registrato un calo abbastanza ampio del 3,9% e 3% rispettivamente.

** Nel frattempo, un aumento dei prezzi del petrolio ha aiutato le compagnie petrolifere, con l’indice dei produttori di petrolio e carbone della Borsa di Tokyo in aumento del 2,9%. Inpex ha scambiato in rialzo del 4,1% mentre JXTG ha guadagnato il 3,4%.

** Nissan Motor ha ceduto l’1,7%, in linea con l’andamento complessivo del mercato, toccando il minimo degli ultimi otto anni. L’ex presidente Carlos Ghosn è fuggito dal Giappone mentre era in libertà su cauzione durante le festività.

** Ghosn è imputato di quattro capi d’accusa - che ha respinto - tra cui aver deliberatamente sottostimato i propri compensi e di aver usato a fini personali i pagamenti ai concessionari in Medio Oriente.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below