December 5, 2019 / 8:17 AM / 4 months ago

Fca non condivide posizione Agenzia Entrate su business Usa - portavoce

MILANO, 5 dicembre (Reuters) - Fiat Chrysler non condivide le considerazioni dell’Agenzia delle Entrate sul valore delle sue attività negli Stati Uniti ed è fiduciosa di ottenere una sostanziale riduzione degli importi richiesti.

L’Agenzia delle Entrate ha contestato a Fca di aver sottostimato il valore del suo business negli Usa per 5,1 miliardi di euro nel 2014, dopo aver completato l’acquisizione di Chrysler, secondo quanto emerso dalla relazione trimestrale del gruppo. Una fonte vicina alla situazione ha riferito che Fca potrebbe dover restituire 1,5 miliardi di dollari.

“Non condividiamo affatto le considerazioni contenute in questa relazione preliminare e abbiamo fiducia nel fatto che otterremo una sostanziale riduzione dei relativi importi”, dice un portavoce della casa automobilistica.

“Va inoltre rilevato che qualsivoglia plusvalenza tassabile che fosse accertata sarebbe compensata da perdite pregresse, senza alcun significativo esborso di liquidità o conseguenza sui risultati”, aggiunge.

In borsa Fca cede 0,69%, mentre la holding Exor lo 0,57% in un mercato leggermente positivo.

Giulio Piovaccari, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, Maria Pia Quaglia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below