June 4, 2019 / 12:01 PM / 6 months ago

Fca e Parigi hanno risolto nodi su Renault prima di cda - fonti

FRANCOFORTE/PARIGI, 4 giugno (Reuters) - Il Cda di Renault si prepara oggi a esaminare l’offerta di fusione da 35 miliardi di dollari di Fiat Chrysler, dopo che la casa automobilistica italo-americana ha trovato un accordo con il governo francese durante la notte, hanno riferito tre fonti.

Salvo sorprese, il compromesso sull’influenza che il governo francese eserciterà sulla nuova Fca-Renault potrebbe spianare la strada al via libera da parte del cda Renault a un accordo quadro che porti al lungo processo per il merger.

La Francia, maggiore azionista Renault con il 15%, ha fatto pressione per avere un posto nel nuovo board e un effettivo diritto di veto sulla nomina degli amministratori delegati.

Ma dopo i colloqui a tarda notte con il presidente della Fca, John Elkann, Parigi ha accettato uno dei quattro posti in Cda assegnati a Renault, bilanciati da quattro rappresentanti Fca, secondo le fonti.

Renault avrebbe anche ceduto uno dei suoi due posti nel comitato nomine — formato da quattro membri — allo stato francese, riferiscono ancora.

Renault, Fca e il governo francese hanno preferito non commentare.

(Arno Schuetze e Laurence Frost)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below