November 26, 2010 / 7:59 PM / 9 years ago

SINTESI - Governo: Finmeccanica, Wikileaks strategie anti Italia

di Francesca Piscioneri

ROMA, 26 novembre (Reuters) - Le indagini su Finmeccanica SIFI.MI, le notizie sui rifiuti di Napoli e il crollo di Pompei, l’annuncio di rapporti riservati sugli Usa che riguarderebbero anche l’Italia. Tutto preparato ad arte per colpire il Paese.

E’ questo l’allarme lanciato oggi in Consiglio dei ministri dal titolare della Farnesina, Franco Frattini, condiviso dall’interno governo, con il premier Silvio Berlusconi che addirittura parla di “suicidio” riferendosi alle inchieste che riguardano Finmeccanica.

In serata, però, a proposito delle strategie anti-italiane il premier dice che “bisogna chiedere a Frattini quali sono le motivazioni delle sue dichiarazioni”.

WIKILEAKS, FRATTINI: SU ITALIA DOCUMENTI DI SCENARIO

“Il ministro degli Affari esteri, Franco Frattini, ha riferito su vicende delicate che rappresentano il sintomo di strategie dirette a colpire l’immagine dell’Italia sulla scena internazionale. L’attacco a Finmeccanica, la diffusione ripetuta di immagini sui rifiuti di Napoli o sui crolli di Pompei, l’annunciata pubblicazione di rapporti riservati concernenti la politica degli Stati Uniti, con possibili ripercussioni negative anche per l’Italia, impongono fermezza e determinazione per difendere l’immagine nazionale e la tutela degli interessi economici e politici del Paese. Tale intento è stato unanimemente condiviso dal Consiglio”, si legge nella nota di Palazzo Chigi diffusa al termine del Cdm.

Frattini ha poi spiegato di avere appreso dal Dipartimento di Stato Usa che tra le prossime pubblicazioni del sito Wikileaks ci saranno documenti “di scenario” sull’Italia, che rischiano di danneggiarla sul piano internazionale.

Secondo il ministro nei documenti in questione “ci potranno essere valutazioni e fatti che possono colpire l’Italia in quanto attore internazionale”.

FINMECCANICA: SUICIDIO; STAMPA CRIMINALE SU ABRUZZO E NAPOLI

In precendenza, durante la conferenza stampa a conclusione della riunione di governo, Berlusconi si era detto preoccupato per l’inchiesta che coinvolge il gruppo Finmeccanica, augurandosi che le indagini non portino a nulla.

“Sì, sono preoccupato perché Finmeccanica è un asset straordinario. Mi auguro che le indagini non portino a nulla come penso sia”, ha spiegato Berlusconi.

Il presidente del Consiglio ha anche definito “suicida che il Paese proceda contro chi costituisce con la propria capacità operativa la forza del Paese”.

Dura la reazione del segretario dell’Anm, Giuseppe Cascini, secondo il quale “dovere delle istituzioni è quello di collaborare con la magistratura nella difficile azione di contrasto di tali fenomeni illegali e non quella di attaccare iniziative giudiziarie senza conoscerne motivazioni e contenuti”.

Il gruppo della difesa controllato dal Tesoro ha smentito ieri rumour di dimissioni del presidente e Ad Pier Francesco Guarguaglini - il cui mandato scade la prossima primavera - a seguito di una accelerazione nelle indagini sui rapporti fra la controllata, Selex, e l’Enav. Le pressioni sul manager sono aumentate dopo la trasmissione Report di domenica che ha puntato i fari sulle indagini della procura di Roma su una presunta operazione di riciclaggio che ha coinvolto un ex consulente di Finmeccanica, Lorenzo Cola, e l’imprenditore Gennaro Mokbel.

Mokbel è accusato di aver investito 8 milioni di euro, di provenienza illecita, per acquistare una partecipazione nella Digint, società di cui è socia Finmeccanica.

Infine, da Berlusconi, il consueto attacco alla stampa, definita oggi “criminale” per le informazioni diffuse sull’operato del governo per la ricostruzione dell’Abruzzo dopo il terremoto del 2009, e sui rifiuti campani.

“È una cosa abietta, criminale e anti italiana quella di criticare infondatamente ciò che tanto gli uomini dello Stato quanto la Protezione civile hanno fatto. Credo che dovremo tutti quanti denunciare questo fatto e credo che gli autori si dovrebbero vergognare”.

—Ha collaborato Roberto Landucci

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below