March 19, 2020 / 9:40 AM / 19 days ago

Snam, netto adj 2019 sale 8%, cedola a 0,23 euro, stanzia 20 mln di aiuti per coronavirus

MILANO, 19 marzo (Reuters) - Il gruppo Snam chiude il 2019 con ricavi totali pari a 2.604 milioni di euro, in crescita del 3% rispetto al 2018, con un Mol adjusted di 2,169 miliardi (+3,5%) e un utile netto adjusted di 1,093 miliardi (+8,2%).

Secondo una nota della società proprietaria della gran parte dei gasdotti italiani, il dividendo complessivo proposto per il 2019 è di 0,2376 euro per azione.

L’indebitamento finanziario netto è pari a 11.923 milioni di euro (11.548 milioni di euro al 31 dicembre 2018).

Risultati giudicati leggermente migliori delle attese da parte degli analisti, “anche se il debito peggiora un po’ e il dividendo è in linea”, sottolinea uno di loro.

In Borsa il titolo sta guadagnando il 5,8% a 4,13 euro.

Quanto all’emergenza coronavirus il gruppo al momento non è in grado di valutare eventuali impatti sui conti 2020 e per gli anni successivi. Tuttavia, “anche in ragione della natura delle attività condotte da Snam, la società prevede impatti limitati. Allo stato attuale, sono ancora non valutabili gli eventuali effetti sulle iniziative di sviluppo e su fornitori o clienti derivanti dal rallentamento delle attività oltre che dall’attuale contesto macro-economico conseguente allo sviluppo della pandemia su scala internazionale”, spiega la società.

Le stesse considerazone valgono anche per le attività che il gruppo Snam detiene al di fuori dei confini territoriali italiani, in particolare in Francia, Austria, Grecia, Albania e Regno Unito.

Nel frattempo la società ha stanziato, anche attraverso Fondazione Snam, 20 milioni di euro in favore del sistema sanitario e del terzo settore per fare fronte all’emergenza coronavirus. A tal proposito, Snam ha firmato contratti per acquistare 500 ventilatori polmonari e 600mila mascherine N95 che saranno donati ai territori più colpiti dall’emergenza.

I volumi di gas immesso in rete nel 2019 ammontano complessivamente a 75,37 miliardi di metri cubi, in aumento di 2,55 miliardi di metri cubi rispetto al 2018 (+3,5%).

Nel commentare i risultati l’AD, Marco Alverà, ha sottolineato che “il 2019 è stato per Snam un anno di forte accelerazione sulla transizione energetica: abbiamo sperimentato, tra i primi al mondo, l’immissione di idrogeno nella nostra rete di trasmissione, destinato oltre il 20% degli investimenti del piano al 2023 all’innovazione e ai nuovi business nell’efficienza energetica, mobilità sostenibile e biometano, anche grazie alle recenti acquisizioni”.

Giancarlo Navach, in redazione a Milano Maria Pia Quaglia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below