January 27, 2020 / 8:36 AM / 2 months ago

RPT-Cina estende festività, aziende chiuse, bilancio vittime virus sale a 81

(Aggiunge ‘virus’ nel titolo)

SHANGHAI, 27 gennaio (Reuters) - Il bilancio delle vittime dell’epidemia di polmonite virale in Cina sale a 81, mentre il governo estende le festività del Capodanno Lunare e altre grande aziende chiudono le attività e chiedono ai propri dipendenti di lavorare da casa, nel tentativo di ridurre la diffusione del virus.

Il numero totale di casi confermati in Cina è aumentato del 30% circa a 2.744, metà dei quali nella provincia di Hubei, con capitale a Wuhan, l’epicentro dell’epidemia.

Con i crescenti timori a livello mondiale, Hong Kong, dove sono stati confermati finora otto casi, ha vietato l’ingresso a coloro che hanno visitato Hubei nel corso degli ultimi 14 giorni. Il divieto non si applica ai residenti a Hong Kong.

Il numero di morti a Hubei dovuti al virus è salito a 76 da 56, secondo funzionari medici, con cinque morti registrati altrove in Cina, inclusa anche la provincia meridionale di Hainan, che riporta oggi la prima vittima nella regione.

Anche se un piccolo numero di casi è stato confermato in oltre 10 Paesi, legati ai viaggiatori da Wuhan, non sono state riportate vittime altrove.

Il governo ha annunciato che estenderà la settimana festiva del Capodanno Lunare di tre giorni fino al 2 febbraio, per cercare di frenare la diffusione del virus. Solitamente, il Capodanno Lunare è un’occasione per viaggiare per milioni di persone, ma molti hanno dovuto cancellare i programmi date le difficoltà a mettersi in viaggio a causa dell’epidemia.

Non si sa molto del coronavirus appena identificato, ad esempio quanto facilmente si diffonda e quanto è effettivamente pericoloso. Può causare polmonite, che può essere letale in determinati casi.

Il ministro della National Health Commission Ma Xiaowei ha detto ieri che il periodo di incubazione può variare da uno a 14 giorni e il virus è contagioso anche durante l’incubazione, a differenza della Sars, la sindrome respiratoria acuta grave originata in Cina che ha ucciso 800 persone nel mondo tra il 2002 e 2003.

Si crede che il virus abbia avuto origine l’anno scorso in un mercato nero di Wuhan di animali selvatici. Si è poi diffuso in altre città, incluse Pechino e Shanghai, così come in 10 altri Paesi tra cui Francia, Giappone e Stati Uniti.

Italia, Australia, Francia, Giappone e Stati Uniti hanno fatto sapere che stanno lavorando per far evacuare i propri cittadini da Wuhan.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below