January 22, 2020 / 1:05 PM / 2 months ago

Trump minaccia pesanti dazi su auto Ue se non sarà raggiunto accordo commercio - CNBC

DAVOS, Svizzera, 22 gennaio (Reuters) - Il presidente Usa Donald Trump ha minacciato nuovamente oggi di imporre pesanti dazi sulle importazioni di automobili dall’Unione europea se il blocco non concorda un’intesa sul commercio.

Trump già in passato ha minacciato di imporre dazi sulle importazioni di auto europee con l’obiettivo di ottenere condizioni migliori nelle relazioni commerciali tra Washington e Bruxelles; ma il presidente ha più volte fatto slittare l’imposizione delle tariffe.

“Ho incontrato il nuovo capo della Commissione europea, che è formidabile. E ho fatto una bella chiacchierata (con lei). Ma ho detto, ‘guarda, se non otteniamo qualcosa, dovrò agire’ e la mossa sarà (l’introduzione di) tariffe molto alte sulle loro auto e su altri articoli che arrivano nel nostro paese”, ha detto Trump a Joe Kernen della CNBC in un’intervista dal World Economic Forum di Davos, in Svizzera.

L’ex ministra della Difesa tedesca Ursula von der Leyen ha raccolto l’eredità di Jean-Claude Juncker alla fine del 2019 come numero uno della Commissione, diventando la prima donna a ricoprire l’incarico.

Gli Stati Uniti hanno anche minacciato dazi fino al 100% sui beni francesi, dallo champagne alle borse, in risposta alla digital tax che Washington sostiene stia danneggiando le società tech statunitensi. Trump ha dichiarato alla Cnbc che l’Unione europea deve concludere un accordo sul commercio. “Non hanno scelta”, ha detto.

In un’altra intervista a Davos con Fox Business News, ha specificato che i dazi sulle auto europee potrebbero ammontare al 25%.

“Alla fine sarà molto facile perché, se non riusciamo a giungere ad un accordo, dovremo imporre dazi del 25% sulle loro auto”, ha detto il capo della Casa Bianca in un’intervista con Maria Bartiromo della Fox Business.

Gli Stati Uniti hanno siglato il 15 gennaio la ‘fase uno’ dell’accordo commerciale con la Cina, placando alcuni dei timori che hanno frenato l’economia mondiale negli ultimi tempi.

Interpellato circa la possibilità che un’intesa commerciale con la Gran Bretagna sia l’obiettivo successivo, Trump ha riferito alla Cnbc di essere pronto a raggiungere un accordo con il premier britannico Boris Johnson.

“Io e Boris siamo amici, e lui vuole fare un accordo, e per me va bene”, ha detto.

Con il divorzio della Gran Bretagna dalla Ue previsto per la fine di gennaio, Johnson ha fatto sapere che uno dei principali benefici del portare il paese fuori dal blocco sarà la capacità di Londra di negoziare i propri accordi commerciali, anche con gli Stati Uniti.

“Stiamo iniziando. Abbiamo già iniziato a negoziare”, ha detto Trump a riguardo.

Tradotto da Redazione Danzica, in Redazione a Milano Maria Pia Quaglia, camilla.caraccio@thomsonreuters.com, +48587721396

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below