December 23, 2019 / 10:10 AM / 2 months ago

SCHEDA-Popolare Bari porta il conto delle crisi bancarie a 23,5 miliardi

    MILANO, 23 dicembre (Reuters) - Dopo essere sopravvissute
alla crisi finanziaria del 2007-08 e alla crisi della zona euro
degli anni successivi, una serie di banche italiane ha ceduto
sotto i colpi di una massiccia quantità di sofferenze che sono
aumentate rapidamente durante la peggiore recessione dal
Dopoguerra in Italia. 
    Il salvataggio dell'istituto cooperativo Banca Popolare di
Bari è l'ultimo episodio di una serie di crisi bancarie che
hanno colpito l'Italia a partire dal 2015 e che sono costate
allo Stato qualcosa come 11,3 miliardi di euro. 
    Le banche italiane dal canto loro hanno speso 12,2 miliardi
di euro per far fronte a queste situazioni di debolezza. 
    
             La risoluzione di quattro piccole banche
    2015     (Banca Etruria, Banca Marche, CariChieti e
             Carife) che successivamente sono state
             acquistate da Ubi Banca e Bper Banca è
             costata agli istituti italiani 4,8 miliardi
             di euro.
             Le banche italiane hanno pagato
    2016     complessivamente 6 miliardi di euro per
             investire nei due fondi Atlante creati a
             sostegno del settore. 
             Lo Stato ha speso 5,4 miliardi di euro per
             ricapitalizzare Banca Mps e compensare i
    2016     bondholder junior. Gli azionisti e i
             bondholder hanno coperto le perdite della
             banca per 2,8 miliardi. 
             Lo Stato ha dato un contributo cash da 5
             miliardi a Intesa Sanpaolo per aiutarla ad
    2017     acquistare alcuni asset di due banche
             regionali finite in liquidazione, Veneto
             Banca e Popolare Vicenza. Ha anche fornito
             garanzie per circa 12 miliardi. 
             Il Fondo Interbancario di Tutela dei
    2017     Depositi (Fitd), finanziato dagli istituti
             italiani, ha pagato 800 milioni per aiutare
             tre piccole banche, Carismi, Banca Carim e
             Cassa di Risparmio di Cesena (Crc) a
             liberarsi delle sofferenze prima di essere
             acquistate da Credit Agricole.  
             Il Fitd ha acquistato una porzione
    2019     dell'aumento di capitale di Banca Carige per
             600 milioni.  
             Lo Stato inietterà 900 milioni in
    2019     Mediocredito Centrale che salverà Banca
             Popolare di Bari. 
 


 (Andrea Mandalà, in redazione a Milano Gianluca Semeraro e
Sabina Suzzi)
  
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below