November 15, 2019 / 11:26 AM / a month ago

BTP, mini-rimbalzo ma pesano prese beneficio su fine anno e politica

    MILANO, 15 novembre (Reuters) - Lasciata alle spalle una partenza debole e
in un mercato ancora dai volumi sottili, i Btp scambiano in leggero rialzo
tirando il fiato dopo il brusco sell-off di ieri, anche se lo spread
Italia-Germania e il tasso del decennale di riferimento continuano a girare
attorno ai massimi di quasi tre mesi.
    ** Gli scambi degli ultimi giorni hanno messo in evidenza una divergenza che
non si vedeva da tempo tra l'andamento della carta 'core', sempre più ancorata
ai T-bond, e quello dei periferici, in particolare la carta italiana,
penalizzati in caso di avversione al rischio. 
    ** L'Italia appare particolarmente colpita da un mix di fattori che vede
fondamentalmente prese di beneficio degli investitori dopo il lungo e corposo
rally negli ultimi mesi, soprattutto alla luce dell'avvicinarsi della fine
dell'anno in cui solitamente vengono aggiustate le posizioni.
    ** "Il sell-off di ieri è partito dalla parte breve della curva per poi
estendersi a quella lunga. Il problema è sorto perché c'era chi voleva
realizzare ma non chi voleva comprare", sintetizza un operatore aggiungendo che
i flussi in uscita sono stati prevalentamente esteri. 
    ** "Il problema riguarda sì anche la politica, Ilva in testa, ma soprattutto
il fatto che siamo a fine anno", dice ancora aggiungendo di ritenere improbabili
elezioni nei prossimi mesi. 
    ** Secondo un altro trader invece le divisioni emerse in seno al governo sul
caso ArcelorMittal hanno attirato l'attenzione degli investitori
rendendoli più cauti.
    ** "Il movimento di ieri verso il basso è stato esagerato come quello, in
senso opposto, che ha accolto l'insediamento del nuovo governo e ora ne stiamo
pagando il conto", spiega il secondo operatore sottolineando che il 'mood' nei
confronti dell'Italia è cambiato.
    ** Gli investitori, a suo dire, non vogliono esporsi troppo in attesa del
prossimo anno che si aprirà con un importante test per la tenuta del governo: le
elezioni in Emilia Romagna. "Il governo è considerato debole", aggiunge.
    ** In questo quadro è atteso in serata a mercati chiusi il pronunciamento di
DBRS sul rating sovrano italiano che, secondo UniCredit, non dovrebbe subire
modifiche dall'attuale BBB (high) con trend stabile.

 12:15                    RIC              PREZZO     VAR.       REND.%
 FUTURES BUND DIC.        FGBLc1           170,92     -0,06      
 FUTURES BTP DIC.         FBTPc1           140,88     0,11       
 BTP 2 ANNI (OTT 21)      IT2YT=TWEB       104,161    0,014      0,112
 BTP 10 ANNI (AGO 29)     IT10YT=TWEB      115,545    0,072      1,295
 BTP 30 ANNI (SET 49)     IT30YT=TWEB      131,895    -0,092     2,368
                                                                 
 SPREAD (PB)              RIC              ODIERNA    PRECED.    
 TREASURY/BUND 10 ANNI    US10DE10=TWEB    217,8      216,5      
 BTP/BUND 2 ANNI          IT2DE2=TWEB      77,30      81,8       
 BTP/BUND 10 ANNI         IT10DE10=TWEB    163,9      169,0      
 valore                   minimo           161,7                 
 valore                   massimo          166,2                 
 BTP/BUND 30 ANNI         IT30DE30=TWEB    223,1      226,9      
 BTP 10/2 ANNI            IT10IT2=TWEB     118,3      121,6      
 BTP 30/10 ANNI           IT30IT10=TWEB    107,3      106,8      
 
 (Sara Rossi, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)
  
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below