August 14, 2019 / 10:03 AM / 8 days ago

PUNTO 3-Ponte Morandi, Atlantia lascia commemorazione su richiesta parenti vittime

(Aggiunge procuratore Cozzi, reazione titolo)

GENOVA, 14 agosto (Reuters) - La delegazione di Atlantia ha lasciato la commemorazione in corso a Genova per il primo anniversario del crollo del ponte Morandi, su esplicita richiesta di alcuni parenti delle vittime.

Alcuni familiari dei 43 morti — vittime del crollo del Ponte lo scorso 14 agosto — hanno detto al premier Giuseppe Conte che non avrebbero partecipato alla messa se fossero rimasti i rappresentanti della holding autostradale.

Il M5s accusa Atlantia di essere responsabile di non aver effettuata una corretta manutenzione del ponte sulla tratta gestita in concessione dalla controllata Autostrade per l’Italia e per questo, ormai da un anno, ha avviato una complessa procedura per revocare la concessione.

“C’è un’indagine giudiziaria in corso e i colpevoli saranno indicati dalla magistratura, ma ci sono cose che la politica può fare, come ad esempio avviare meccanismi di revoca delle concessioni autostradali a chi non ha ottemperato gli impegni presi”, ha detto il vicepremier e capo del M5s Luigi Di Maio a margine della cerimonia.

“Qualcuno non ha fatto il suo dovere, non ha fatto manutenzione del ponte, altrimenti non sarebbe crollato. Non dobbiamo permettere che accada di nuovo”.

Il procuratore capo di Genova Francesco Cozzi, citando il rapporto dei periti del Gip nell’ambito dell’inchiesta sul crollo, ha detto che si fa riferimento a “difetto o assenza di manutenzione per 25 anni in alcune parti del ponte”, aggiungendo comunque che saranno le indagini a stabilire quale sia stata la causa del crollo.

Queste parole, assieme al richiamo di Di Maio alla revoca, hanno appesantito in Borsa il titolo Atlantia, che in un mercato già debole, è arrivata a perdere oltre 4%. Alle 15,40 arretra del 3,4% a 23,03 euro.

Il gruppo autostradale, controllato dalla famiglia Benetton, ha sempre negato ogni addebito dicendo che le ispezioni, condotte anche dai tecnici del ministero, non hanno mai dato allarmi sul rischio di tenuta del viadotto.

L’anniversario cade in un momento cruciale per la vita politica del Paese con la crisi di governo, innescata dal leader della Lega Matteo Salvini che con i M5s aveva dato vita all’esecutivo Conte nel giugno dell’anno scorso. Il premier riferirà il 20 agosto al Senato e potrebbe formalizzare la crisi rimettendo il mandato.

“La crisi non ostacolerà la ricostruzione. Ho avuto nei giorni scorsi la rassicurazione dal governo che ci sarà e che avremo il loro supporto e che sarà continuo”, ha detto il sindaco di Genova Marco Bucci.

La cerimonia per commemorare le vittime della tragedia è iniziata questa mattina alla presenza delle più alte cariche dello Stato, la messa è stata officiata dal Cardinale Angelo Bagnasco.

Alle 11,36 — esattamente quando un anno fa è crollato il ponte — è stato osservato un minuto di silenzio. Nello stesso momento su tutta la rete di Autostrade per l’Italia, i pannelli autostradali hanno trasmesso il messaggio: “14/8/2018 - 14/8/2019. In ricordo delle vittime di Genova”.

CASTELLUCCI E CERCHIAI SI ALLONTANANO

Quando è stata comunicata alla delegazione di Atlantia la posizione delle famiglie delle vittime, l’AD Giovanni Castellucci e il presidente Fabio Cerchiai hanno preferito lasciare il capannone allestito per la messa di commemorazione.

Il ponte Morandi, opera degli anni ‘60, era parte della rete autostradale gestita dalla controllata di Atlantia Autostrade per l’Italia.

Su diversi quotidiani nazionali e sui giornali liguri in edicola oggi Autostrade per l’Italia ha pubblicato una lettera aperta in cui i cda delle società del gruppo e tutti i lavoratori “rinnovano il cordoglio e la compassione più sincera per le vittime del crollo e per il dolore dei loro familiari”.

Nella lettera, i rappresentanti di Autostrade si dicono “consapevoli e profondamente rammaricati per la gravità delle sofferenze e dei disagi causati all’intera comunità genovese dal crollo del Ponte Morandi. E abbiamo sentito e sentiamo come nostro dovere quello di dare il massimo contributo per riportare la normalità nella vita quotidiana della città”.

Intervenendo alla commemorazione, il premier Conte ha detto che il “nuovo ponte sarà pronto ad aprile 2020”.

“Pretendiamo giustizia per le vittime. Il nuovo ponte segna la rinascita della città. Il compito della politica è cercare di offrire risposte. Siamo impegnati a mettere in sicurezza le infrastrutture con un piano preventivo” sono le parole del presidente del consiglio.

Atlantia è stata una delle poche società il cui titolo ha segnato un forte rialzo sulla prospettiva — secondo la scommessa degli investitori — che la crisi di governo potrebbe allontanare il rischio della revoca della concessione.

(Francesca Landini)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below