June 25, 2019 / 11:29 AM / 6 months ago

BORSE EUROPA-Operazione Capgemini-Altran riduce nervosismo su mercati europei

25 giugno (Reuters) - La fusione multimiliardaria tra due delle maggiori società di consulenza europee riesce a contenere le perdite dei principali listini di borsa sulla scia delle tensioni in Medio Oriente e dei dubbi riguardo le possibilità di progressi nei negoziati tra Usa e Cina, che continuano a pesare sul sentiment.

** A metà seduta l’indice paneuropeo STOXX 600 perde lo 0,4%. Il comparto tech muove in controtendenza, sostenuto dall’annuncio dell’acquisizione da parte di Capgemini della società rivale più piccola Altran per 3,6 miliardi di euro.

** Il presidente Donald Trump ieri ha preso di mira il leader supremo iraniano Ali Khamenei e altri alti funzionari con nuove sanzioni, mossa che secondo Teheran mette fine a ogni soluzione diplomatica tra i due paesi.

** Un funzionario statunitense ha sottolineato ieri che Trump “si sente tranquillo con qualunque esito” delle discussioni con il presidente cinese Xi Jinping nell’incontro al G20 del prossimo fine settimana, raffreddando le speranze di una svolta.

** “Gli Stati Uniti... hanno comunicato che i mercati non dovrebbero essere troppo ottimisti riguardo al prossimo G20” spiega Teeuwe Mevissen, senior market economist di Rabobank.

** “Il massimo che si possa raggiungere è una tregua temporanea come l’ultima volta quando perlomeno decisero di non procedere con un ulteriore aumento dei dazi”.

** Capgemini sale di oltre il 7%, con gli operatori che giudicano positivamente l’acquisizione di Altran. Altran balza di quasi il 22%.

** Sempre sul fronte M&A, SMCP avanza del 2,4% sull’acquisto della società di abbigliamento di lusso per uomo De Fursac, un accordo che dovrebbe dare impulso agli utili.

** Il comparto bancario cede lo 0,6% circa, con i rendimenti dei bond della zona euro vicini ai minimi storici in attesa dei discorsi in programma di alcuni membri della Fed, incluso il presidente Jerome Powell.

** “Molte notizie sulle banche centrali sono prezzate in Borsa e gli investitori ora stanno facendo un passo indietro per capire perché le banche centrali sono diventate più accomodanti” spiega David Holohan, strategist di Mediolanum Asset Management a Dublino.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below