July 2, 2018 / 6:46 AM / 4 months ago

BORSE ASIA/PACIFICO deboli su calo Shanghai, Seehofer pesa su euro

    
 INDICI                        ORE  8,15    VAR %    CHIUS. 2017
 ASIA-PAC.                        535,59    -0,65       569,62
 TOKYO                         21.811,93    -2,21    22.764,94
 HONG KONG                     28.955,11     1,61    29.919,15
 SINGAPORE                      3.246,81    -0,67     3.402,92
 TAIWAN                        10.777,94    -0,54    10.642,86
 SEUL                           2.275,10    -2,19     2.467,49
 SHANGHAI COMP                  2.788,14    -2,08     3.307,17
 SYDNEY                         6.177,80    -0,27     6.065,10
 MUMBAI                        35.172,92    -0,71    34.056,83
 
    2 luglio (Reuters) - L'azionario asiatico cede terreno sulla
scia di SHANGHAI, mentre in Messico il peso è sostanzialmente
stabile dopo la netta vittoria del dandidato di sinistra Andres
Manuel Lopez Obrador.
    L'esito delle elezioni elimina una fonte di incertezza anche
se, con Obrador alla presidenza, ci si aspetta una politica più
nazionalista e un intensificarsi delle tensioni tra Messico e
Stati Uniti, dicono i dealer.
    Il dollaro scambia a 19,9510 peso, non lontano dal
minimo di 19,5580 toccato la scorsa settimana.
    Sul greggio incide l'aumento della produzione in Arabia
Saudita, annunciato via Twitter dal presidente degli Stati
Uniti, Donald Trump. I future sul BRENT cedono circa 1
dollaro a 78,22 dollari il barile; i derivati del NYMEX
arretrano di 68 centesimi a 73,46 dollari il barile.
    SHANGHAI perde il 2% e pesa in negativo sull'intera
regione. L'indice MSCI, che non comprende il
Nikkei giapponese, cede lo 0,7% dopo aver perso il 2% la scorsa
settimana.
    TOKYO lascia sul terreno quasi il 2,2%, spinta al
ribasso dalla fiducia delle grandi aziende manifatturiere che è
peggiorata per il secondo trimestre consecutivo tra aprile e
giugno, in base all'indagine Tankan. L'indice Pmi del settore
manifatturiero è invece in leggera accelerazione a giugno. La
lettura definitiva si è attestata a 53,0 da 52,8 di maggio a
fronte del 53,1 preliminare.
    SINGAPORE perde lo 0,7% spinto al ribasso da titoli
finanziari e industriali, con Oversea-Chinese Banking
Corporation (-1,1%) che guida i ribassi.
    Pesa naturalmente anche l'intensificarsi delle tensioni
commerciali con gli Stati Uniti. I primi dazi sull'import cinese
scatteranno il 6 luglio.
    
     
    Per  una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana
con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono
digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o
“Panorama Italia”
    Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia
    
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below