June 22, 2018 / 7:01 AM / 5 months ago

Borghi: uscita da euro positiva ma non è obiettivo governo

ROMA, 22 giugno (Reuters) - Il recupero della sovranità monetaria da parte dell’Italia “sarebbe positivo per la soluzione di tanti problemi”.

Lo dice in un’intervista al Corriere della sera Claudio Borghi, responsabile economico della Lega e da ieri presidente della commissione Bilancio di Montecitorio, ammettendo tuttavia che “si tratta di un processo difficile” per cui “bisogna avere una maggioranza in Parlamento”.

“L’uscita dall’euro non è nel contratto di governo e non era nemmeno nel programma del centrodestra, perché Forza Italia non era d’accordo” dice Borghi, noto per la posizione euroscettica.

Ieri l’elezione di Borghi e dell’altro economista euroscettico della Lega, Alberto Bagnai, alla presidenza della commissione Finanze del Senato, ha condizionato il mercato obbligazionario portando a un allargamento dello spread Btp/Bund, secondo alcuni operatori.

Il governo “non vuole uscire dall’euro ma vuole sviluppare gli investimenti pubblici”, dice Borghi.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below