April 27, 2018 / 4:32 PM / 7 months ago

PUNTO 1-Diritti Serie A, assemblea urgente Lega dopo mancata fideiussione Mediapro

(Aggiunge dettagli)

di Elvira Pollina

MILANO, 27 aprile (Reuters) - La Lega Serie A ha convocato un’assemblea urgente il pomeriggio del 3 maggio per decidere come rispondere all’attuale situazione d’incertezza relativa ai diritti tv del prossimo triennio.

Lo spiega una fonte vicina alle Lega, dopo l’annuncio dell’assemblea, fissata dopo la mancata presentazione della fideiussione da 1,2 miliardi di euro di Mediapro, che si era aggiudicata i diritti del triennio 2018-2021 in qualità di intermediario indipendente (dunque per rivenderli agli operatori media).

Ieri, infatti, termine ultimo per la presentazione delle garanzie relative ai pagamenti della prima stagione, Mediapro, ha diffuso un comunicato in cui sostiene di essere in possesso delle garanzie richieste, “attraverso le consistenze patrimoniali della società madre”.

Ma la società spagnola, la cui maggioranza è stata recentemente acquisita dal fondo di private equity cinese Orient Hontai, ha poi aggiunto di non essere intenzionata a presentare le garanzie alla Lega non potendo godere “della piena e incontrastata disponibilità dei diritti”, per effetto dell’azione legale di Sky Italia, che ha ottenuto una sospensione del bando di vendita dei pacchetti elaborato di Mediapro per gli operatori media.

Il tribunale di Milano esaminerà il ricorso di Sky, che contesta la conformità del bando alle leggi italiane, in un’udienza fissata il 4 maggio.

Mediapro — che si è aggiudicata le licenze mettendo sul piatto 1,05 miliardi di euro a stagione — si è detta disponibile a presentare immediatamente le garanzie previste qualora la Lega decidesse di creare, insieme alla stessa Mediapro, “un canale proprio per la distribuzione dei diritti della massima competizione italiana”, eventualità però non prevista dal bando cui ha partecipato Mediapro ed espressamente vietata da un parere dell’Antitrust.

Le opzioni sul tavolo dei club a questo punto sono diverse, spiega la fonte vicina alla Lega, e non ci sono certezze su quale strada verrà scelta.

I presidenti potrebbero decidere sin da subito di dichiarare Mediapro inadiempiente, eventualmente riprendendosi i diritti, oppure aspettare il pronunciamento del tribunale, per valutare se proseguire con l’attuale bando di vendita dei pacchetti in capo a Mediapro o formularne uno nuovo destinato agli operatori media (magari per esclusive, come vorrebbe Sky) o ancora procedere con il progetto del canale, obiettivo dichiarato di Mediapro.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below